Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giallo di via Sauro: sarebbe esclusa la morte violenta. Prime indicazioni dall’autopsia fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Non ci sarebbero lesioni evidenti, sul corpo di Donata Muccio, tali da giustificare una morte violenta. È quanto sarebbe emerso durante l’autopsia effettuata presso l’obitorio di Grosseto dal medico legale Luigi Cipollotti sul corpo della donna di 85 anni trovata morta nella sua casa in via Sauro, sabato scorso. Questo però non esclude che ci siano altri segni sul corpo, segni che andranno valutati, comprese lesioni causate dalla caduta a terra. Insomma al momento nulla è escluso, neppure la morte per infarto.

Il medico legale ha prelevato porzioni del tessuto cardiaco della donna per ulteriori esami. Intanto domani, presso il carcere di Grosseto, si svolgerà l’interrogatorio di garanzia per Giuseppe Di Gioia, il figlio di Donata Muccio, al momento l’unico indagato con l’accusa di omicidio volontario aggravato. «Chiederemo la scarcerazione – ha affermato l’avvocato dell’uomo Sabrina Pollini – e in subordine una pena meno afflittiva».

«Il mio assistito si sente in colpa per quanto accaduto – prosegue l’avvocato – anche se al momento non è stato accertato che l’arresto cardiaco sia dovuto alla lite o se ci sarebbe stato ugualmente». Una lite violenta quella tra mamma e figlio, ma, secondo il racconto dell’uomo, solo verbale. Tra i due non ci sarebbe stata neppure una spinta. Quanto poi alla casa messa sottosopra l’uomo sarebbe stato preso dal panico e avrebbe fatto «cose senza senso».

«Un comportamento irrazionale – precisa l’avvocato – ma senza premeditazione». Il figlio non sarebbe stato neppure a conoscenza dei grossi problemi di salute della mamma. Tra l’altro i medici del 118 al momento dei soccorsi avevano rilevato un sanguinamento anomalo ed eccessivo dal naso che però, visto il quadro clinico, sarebbe compatibile con l’assunzione di eparina da parte della donna. Domani Di Gioia potrebbe decidersi a raccontare la propria versione dei fatti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.