Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Maremma da primato: a Colonia premiati i nostri prodotti d’eccellenza

Bellucci, Boschetto e Caseificio di Manciano insigniti per l’eccellenza in uno dei più importati eventi internazionali del food and beverage

Più informazioni su

GROSSETO – L’agroalimentare maremmano continua a riscuotere successi all’estero. E non solo perché è buono. Di recente, tre aziende toscane – tutte e tre socie del consorzio Grosseto Export – sono state premiate per la comunicazione e l’innovazione a Colonia, in occasione della fiera internazionale Anuga, kermesse alimentare leader a livello mondiale per il commercio al dettaglio e la ristorazione.

L’azienda “Certified Origins Italia – Bellucci olio d’oliva extravergine italiano” – nell’ambito del “Global Competence in Food Italian Award,  Anuga 2015” – ha vinto lo “Special Award Best Communication  strategy 2015”. Per “Anuga Awards 2015”, “Il Boschetto Maremma Toscana” si è vista, invece, aggiudicare il premio per “Miglior packaging del prodotto internazionale – Condimenti”, mentre al “Caseificio Sociale di Manciano” è andato il premio per “Miglior innovazione di prodotto – formaggi” per il suo Pecorino Toscano DOP – Amico del Cuore contro il colesterolo.

“Per il Consorzio e per tutto il territorio è un grande onore – commenta Roberto Santini, direttore di Grosseto Export – veder riconosciuto a livello internazionale il lavoro di tre aziende locali, in una delle fiere più grandi e importanti del settore agroalimentare come l’Anuga appunto. E, questa volta, non per l’eccellenza del prodotto, come spesso e per fortuna capita al food italiano: Bellucci, Boschetto e Caseificio di Manciano sono state premiate per l’innovazione, per la qualità e l’efficacia nel saper comunicare e presentare i propri prodotti.”

Premi importanti, quindi, perché segnano un cambio di passo nel modo di fare impresa in Maremma, sempre più competitiva non solo con il resto d’Italia ma nel mondo.

“È un chiaro segnale di un’inversione di tendenza – conclude Santini -, un importante riconoscimento per il territorio intero e la conferma che le aziende di Grosseto Export sono quelle che, più di altre, sono capaci di migliorarsi e confrontarsi a livello globale.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.