Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Join Maremma Online: appuntamento a Gavorrano per parlare di turismo e innovazione

A gran richiesta torna il format, ideato da Officina Turistica, che si pone l’obiettivo di far capire l’importanza di internet  per migliorare l’economia del territorio. Ma quest’anno ci saranno tantissime novità a partire dal nome della manifestazione stessa che è mutato in Join Maremma Online

GAVORRANO – Join Maremma Online, per questa edizione autunnale, si svolgerà nel Comune di Gavorrano, alla Porta del Parco Centro Congressi di Gavorrano, il 27 ottobre 2015.

Infatti, come lo scorso anno, JMO si suddivide in due eventi l’anno: uno di due giorni (a primavera) a Grosseto ed un altro di un giorno (in autunno), itinerante per la Maremma.

Il format tratta tematiche che puntano sempre più ad un futuro di sviluppo “intelligente”. Ecco le quattro principali aree su cui verteranno i vari dibattiti e progetti: turismo, agroalimentare, smart cities e start-up.

L’evento, che vede tra gli organizzatori il Comune di Gavorrano, Officina Turistica, i Maremmans e il Parco Nazionale delle Colline Metallifere, si svilupperà nell’arco della giornata del 27 ottobre, dalle ore 8,30 alle 18,00. Successivamente sarà possibile visitare il Museo Minerario in Galleria della Porta del Parco di Gavorrano.

Inoltre, anche per quest’anno JMO sarà gratuito, grazie non solo allo sforzo di Officina Turistica, ma anche a quello del Comune di Gavorrano che è apparso molto sensibile alle tematiche proposte dal format di Officina, così come altre realtà toscane.

Join Maremma Online, nasce come Buy Maremma Online, nel 2013, partendo dalla ricerca sulle strutture maremmane che operano in rete. L’evento, nell’edizione di marzo scorso, ha poi esteso il suo campo d’azione anche all’agro alimentare, alla cultura e all’arte, con lo scopo di scovare produzioni d’eccellenza in tutti i settori che possono ottenere vantaggi dalle nuove tecnologie, dalla rete e dall’innovazione digitale in generale.

L’edizione di quest’anno si porta ancora più avanti cercando di dare uno sguardo al futuro e si impegna a stringere collaborazioni con gli istituti turistici e anche a tutti gli altri indirizzi dell’offerta formativa locale nell’ottica di creare un sistema tra aziende e scuola e tra scuola e la rete internet.

Le tante tematiche trattate all’interno di Join Maremma Online saranno affrontate, come ogni anno, da esperti mondiali e conoscitori della materia, come Rodolfo Baggio, Vincenzo Moretti, Mirko Lalli, Stefano Ceci, Emanuela Donetti, Maurizio Imparato, Robi Veltroni, Nicola Carraresi e Francesco Gentili.

 «Join Maremma Online  è uno dei progetti più interessanti che sono accaduti in Maremma in questi ultimi anni, dato che si prefigge l’interessante obiettivo di sviluppare e sviscerare le tematiche del turismo, ed in particolare tutti gli aspetti di innovazione gestionale e tecnologica, per dare una opportunità di crescita alle imprese e per permettere agli enti pubblici di dialogare in maniera concreta e fattiva con il proprio tessuto economico. – Afferma Elisabetta Iacomelli, sindaco del Comune di Gavorrano – per questo motivo il Comune di Gavorrano ha deciso di sostenere l’evento del 27 ottobre 2015 e di organizzarlo nel luogo – simbolo del proprio progetto culturale: la Porta del Parco – Centro Congressi, sede del Parco Nazionale delle Colline Metallifere – Tuscan Mining Geopark».

 

«Anche il Parco delle Colline Metallfiere – spiega il direttore Alessandra Casini – ha deciso di sostenere questa iniziativa perché siamo interessati alle innovazioni, anche come governance, e a nuove idee che sappiano indicarci i contenuti giusti anche per l’utilizzo degli spazi che abbiamo come patrimonio sul territorio ad iniziare da Gavorrano, ma non solo».

Ma non è finita qui, Join Maremma Online, propone nuovamente la sezione Storming Maremma, che consente ad ogni maremmano che vuole presentare il suo progetto, sviluppato o da sviluppare online, di farlo di fronte alla platea di JMO, seguendo sempre la regola “dieci slides in sette minuti”.

Questo spazio serve proprio per dimostrare che la professionalità è un pilastro del territorio.

Ecco il programma completo:

Gavorrano – 27 ottobre 2015

Ore 08:30 – Registrazione partecipanti
Ore 09:00 – Introduzione – Rodolfo Baggio, Robi Veltroni
Ore 09:10 – Benvenuto delle autorità
Ore 09:30 – Dialogo attorno alla bellezza, alla tecnologia e al #lavorobenfatto – Vincenzo Moretti, Rodolfo Baggio
Ore 10:30 – Sentiment Maremma – Museum Edition – Robi Veltroni intervista Mirko Lalli
Ore 11:00 – Storming Maremma [1] – Premio Silvia Giuntoli – A cura dei Maremmans
Ore 11:10 – Buy Maremma Online: la ricerca – Nicola Carraresi e gli studenti del Leopoldo II di Lorena
Ore 11:40 – Storming Maremma [2] – Buiometria partecipativa – Andrea Giacomelli
Ore 11:50 – Innovazione e territorio – Emanuela Donetti
Ore 12:40 – La Maremma vista dai turisti – A cura dei Maremmans

Ore 13:00 – Light lunch

Ore 14:00 – Storming Maremma [3] – Facebook Marketing – Il libro di Veronica Gentili
Ore 14:10 – Il potere relazionale può generare asset economici? – Maurizio Imparato
Ore 14:50 – Storming Maremma [4] – Le etichette per ipovedenti – Enrico Corsi
Ore 15:00 – Travelmesch: una piattaforma per la Maremma – Stefano Ceci
Ore 15:40 – Dall’idea all’impresa: il ruolo degli incubatori – Mirko Lalli
Ore 16:10 – La Carta Europea del Turismo Sostenibile del Parco delle Colline Metallifere – Alessandra Casini, Fabrizio Santini
Ore 16:20 – L’eccellenza maremmana nell’agro alimentare – Francesco Gentili
Ore 17:30 – Conclusioni della giornata – A cura di Alessandra Casini, Vincenzo Moretti e Rodolfo Baggio.

Al termine del convegno sarà possibile partecipare alla visita guidata al Museo Minerario in Galleria della Porta del Parco di Gavorrano (la visita può essere prenotata qua).

I biglietti per partecipare a JMO sono prenotabili gratuitamente su Eventbrite

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.