Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: Roselle inarrestabile, Manciano corsaro, San Donato beffato

GROSSETO – Un grande Roselle si conferma capolista del girone C del campionato di Promozione. La squadra di mister De Masi cala la manita e asfalta la Geotermica con un 5-0 di spessore. Ottime trame di gioco, buon controllo del match e un tridente offensivo che demolisce la retroguardia, regalano un roboante successo ai termali. Resiste circa una mezz’ora la Geotermica di Guarguaglini, poi viene schiantata già a partire dal finale di primo tempo, quando Vento insacca la personale doppietta. L’attaccante approfitta di un assist al bacio di Cosimi, scaltro a rubare palla, per infilare il comodo 1-0, prima di fare tutto da solo e raddoppiare in vista dell’intervallo. Nella ripresa saliva in cattedra Angelini, mentre la Geotermica si sbilanciava, così l’altro attaccante di De Masitrovava il varco giusto per una doppietta che chiudeva definitivamente il confronto. L’opera però, non era ancora compiuta, perché mancava il gol di uno dei protagonisti di giornata, ovvero Cosimi, che presentava il contro del 5-0.

Colpo in trasferta, invece, per il Manciano (nella foto) che si aggiudica la delicata sfida salvezza contro il Gracciano. L’undici di Renaioli ha un ottimo approccio sul match, affrontando subito a viso aperto i padroni di casa e, dopo un primo tempo chiuso sullo 0-0, rompe gli indugi nella ripresa. Il vantaggio è firmato da Atodorei che trova una soluzione da fuori in grado di infilarsi all’incrocio dei pali, poi arriva il raddoppio del solito Schiano che si conferma bomber di razza. Nel finale, proprio al 93′, il Gracciano accorcia direttamente su calcio di punizione, ma è una rete che non rovina la festa ai biancorossi.

Niente da fare, infine, per il San Donato che resta mestamente all’ultimo posto in classifica, con zero punti raccolti in cinque giornate. Questa volta la squadra di Cinelli ha dalla sua parte le attenuanti del caso per le sette assenze registrate al fischio d’inizio che, tra le altre cose, privavano i biancoverdi dell’intero reperto offensivo. Contro il Certaldo i padroni di casa resistevano finché potevano, ma inevitabilmente calavano nella ripresa fino ad incassare la rete che costava la quinta sconfitta consecutiva di una crisi ancora senza fine. Il gol partita era siglato da Mori in mischia all’85’ minuto.

CLASSIFICA PROMOZIONE: Roselle, Sporting Cecina 13 Pro Livorno Sorgenti 10 San Miniato Basso, Donoratico 9 Manciano, Geotermica, Certaldo, Armando Picchi 8 Gracciano 6 Rosignano, Pecciolese, Asta 5 Perignano 2 Alabastri Volterra 1 San Donato 0.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.