Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Baseball, Mazzei: «Documentazione disponibile. Il resto sono vicende personali»

GROSSETO – Il presidente dell’Asd Grosseto Baseball Mario Mazzei, intende fare adeguata chiarezza in merito ad alcune iniziative intraprese che hanno indirettamente riguardato l’associazione presieduta.

«In ordine all’interrogazione consiliare promossa dal consigliere di minoranza Fabrizio Rossi è doveroso precisare quanto segue: l’Art. 10 della delibera della Giunta n. 455 del 23 dicembre 2014 (Assegnazione Impianti Jannella e Scarepelli) rubricato “Compartecipazione alle spese” prevede espressamente che il Comune di Grosseto debba compartecipare alle spese di gestione e conduzione delle strutture sopra indicate per un importo complessivo massimo di € 97.320,00 – precisa Mazzei -.
Il Comune di Grosseto corrisponde il contributo sopra indicato nelle seguenti modalità: € 30.000,00 ad inizio anno prima della ripresa delle attività sportive nei campi Jannella e Scarpelli, ulteriori due contributi di € 30.000,00 rispettivamente nei successivi bimestri ed il saldo a fine anno, previa materiale consegna delle fatture pagate anticipatamente dalla Grosseto Baseball ed a seguito di idonee verifiche tanto dei lavori ad esse relative e quanto della stato di manutenzione di singoli impianti».

«In coerenza con il contenuto della delibera in oggetto il primo rimborso di € 28.800,00 è stato corrisposto alla società in data 5 febbraio 2015 ed il successivo di pari importo in data 10 giugno 2015, per un totale di € 57.600,00, a fronte di fatture già pagate e quietanzate relative a lavori per la manutenzione dei campi affidati alla Grosseto Baseball alla data del 25 settembre 2015 per un importo complessivo di € 95.170,19, come da documentazione tempestivamente trasmessa agli uffici comunali – aggiunge Mazzei -. In definitiva la Grosseto Baseball ha provveduto a svolgere l’attività di manutenzione degli impianti, ha puntualmente pagato le ditte incaricate di effettuare i relativi lavori ed ha trasmesso tutta la documentazione contabile ad essi relativa al Comune di Grosseto.
Sulla base dei conteggi sopra riportati appare evidente che ad oggi la Grosseto Baseball abbia provveduto a saldare con proprie risorse le spese di manutenzione degli impianti per un importo superiore alla cifra rimborsata dal Comune di Grosseto per € 37.570,00».

«Essendo la soglia massima rimborsabile stabilità dalla delibera pari € 97.320,00, tale importo non sarà evidentemente sufficiente a coprire le spese già anticipate, né quelle che si renderanno necessarie per garantire la manutenzione di campi da qui alla fine della convenzione. Pertanto come già accaduto dal 2012 ad oggi, la Grosseto Baseball sopporterà dei costi di manutenzione per un importo superiore a quello previsto e rimborsabile secondo la convenzione – precisa ancora Mazzei -. Il terzo contributo stabilito dalla delibera in analisi ad oggi non è ancora attribuito perché all’esito di un recente controllo effettuato presso lo stadio Scarpelli sono emersi lievi difetti di manutenzione, immediatamente segnalati dai competenti uffici e prontamente ripristinati a proprie spese dalla società».

«Si precisa che negli anni di gestione degli impianti riconducibile alla Grosseto Baseball il controllo e le verifiche da parte dei tecnici del Comune di Grosseto sono sempre stati costanti e particolarmente accurati ed attenti ad ogni possibile inadempienza. Tutta la documentazione relativa ai costi sostenuti ed ai rimborsi elargiti è sempre stata disponibile presso gli uffici del Comune di Grosseto e pertanto si può certamente affermare che ogni attività riguardante la manutenzione di campi si sia svolta nella più totale trasparenza – dice il presidente -. Per tali ragioni la scrivente società ha appreso con notevole stupore le dichiarazioni del consigliere Rossi, che invita ufficialmente a prendere visione della documentazione come forse avrebbe dovuto fare prima di intraprendere ogni iniziativa».

«La scrivente associazione, inoltre, intende non replicare alla illazioni del consigliere di minoranza Rossi relative alle questioni tecnico agonistiche occorse nell’ultimo trimestre di stagione, non vedendo come dette vicende, puramente interne, lo debbano riguardare nello svolgimento dei suoi incarichi istituzionali. Infine colgo l’occasione per precisare che le mie esternazioni in merito alla possibilità di lasciare la guida della società riguardano valutazioni strettamente personali relative all’impegno economico ed il notevole dispendio di tempo ed energie dedicato al Baseball che ad oggi non ritengo essere in grado di sostenere per altre stagioni. Ciò nonostante l’attività della Grosseto Baseball, all’esito anche di quanto recentemente concordato con i miei più stetti collaboratori, andrà avanti con rinforzata ambizione, ma semplicemente con ridotto impegno personale del sottoscritto – conclude -. Si precisa infine che il vicesindaco ed assessore allo Sport Paolo Borghi non è e non è mai stato presidente onorario della Grosseto Baseball, ma presidente onorario della franchigia Progetto Grosseto, presieduta da Massimo Ceciarini».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.