Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gara trasporto pubblico, Tiemme «Il nostro progetto è migliore: faremo valere le nostre ragioni»

GROSSETO – «L’offerta che Tiemme Spa ha contribuito a presentare nel consorzio di aziende toscane Mobit per l’affidamento dei servizi di Tpl in Toscana per i prossimi 11 anni è valida e sostenibile dal punto di vista qualitativo ed economico-finanziario». Così Tiemme commenta la gara per il trasporto pubblico indetta dalla Regione Toscana.

«Il progetto tecnico che abbiamo studiato è il migliore, come conferma il punteggio che ci ha attribuito la Regione Toscana: prevede un incremento del numero dei bus in servizio, nuove tecnologie a disposizione degli utenti e soprattutto il mantenimento dei livelli occupazionali e retribuitivi nonché la tutela della piccola realtà imprenditoriale privata che vedrà azzerati i rapporti in essere – prosegue Tiemme -. Partendo da un presupposto di salvaguardia della qualità del servizio a favore dell’utenza e di mantenimento dell’equilibrio economico della società, abbiamo proposto un ribasso inferiore a quello dei concorrenti e pari all’1,75% del Piano Economico e Finanziario della Regione. Inoltre, abbiamo voluto evitare di cadere nell’errore tipico di appalti in cui vengono applicati ribassi particolarmente alti e che finiscono poi con l’andare nella direzione di aprire contenziosi finalizzati al recupero del ribasso con aggravi ai danni dell’utenza».

«Per questo non intendiamo fermarci qua ed invitiamo la Regione Toscana a compiere, in modo approfondito, tutti gli accertamenti necessari sui parametri e sulla congruità dell’ offerta di Autolinee Toscane. Inoltre invitiamo a valutare i requisiti di partecipazione di Autolinee Toscane e della sua capogruppo, stando a quanto dispongono le normative europee ed italiane sulle gare per quei soggetti che hanno affidamenti in modo non conforme alle norme europee. Per questo faremo tutte le valutazioni e le iniziative necessarie a far valere le nostre ragioni, invitando altresì tutte le autorità competenti a vigilare per una corretta applicazione della normativa».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.