Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna il “Premio Sem Benelli”: si accende il Teatro dei Concordi

ROCCASTRADA – Si apre il sipario sulla quindicesima edizione del “Premio Sem Benelli”, la rassegna dedicata al teatro amatoriale. Da sabato 17 ottobre a sabato 14 novembre cinque compagnie provenienti da tutta Italia, saranno al Teatro Comunale dei Concordi di Roccastrada.

Il “Premio Sem Benelli”, dedicato al poeta, scrittore, autore e drammaturgo italiano nato a Prato nel 1877, è organizzato, come ogni anno, dal Comune di Roccastrada e curata dalla Compagnia Instabile dei Dintorni, con la collaborazione del Coeso, Società della Salute dell’area socio sanitaria grossetana, inizierà sabato 17 ottobre con la Compagnia dell’Anello di Ribolla, frazione di Roccastrada, che porterà in scena la commedia brillante “La panacea di tutti i mali” firmata da Antonella Zucchini. Sabato 24 ottobre salirà sul palcoscenico la Compagnia Pernientestabile di Buonconvento, in provincia di Siena, con “Più di là che di qua”, adattamento di Paolo Ciacci da “Cose dell’altro mondo” di Roberto Giacomozzi, mentre sabato 31 ottobre sarà protagonista la Compagnia Ramaiolo In Scena di Imperia, con la commedia brillante sentimentale ”Fiore di cactus” di Pierre Barillet e Jean Pierre Gredy.

Sabato 7 novembre il sipario del Teatro Comunale dei Concordi si alzerà sulla commedia brillante di Cinzia Berni “Signorine in trans”, della Compagnia Maskere di Opera, in provincia di Milano, mentre sabato 14 novembre salirà sul palcoscenico roccastradino l’ultima partecipante in gara, la Compagnia I Carmenauti di Casoria, in provincia di Napoli, con la commedia “Il mercante”, con traduzione e adattamento di Carmela Giacometti da “Il Mercante di Venezia” di William Shakespeare.

Premiazione e spettacolo fuori concorso. Sabato 28 novembre la serata di premiazione del Premio Sem Benelli si aprirà, ancora alle ore 21, con lo spettacolo fuori concorso della Compagnia Instabile dei Dintorni di Roccastrada, che porterà in scena “La dama di Chez Maxim”, commedia brillante, con traduzione e elaborazione di Riccardo Rombi da Georges Feydeau. Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.

«Il Premio Sem Benelli – spiega il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola – torna anche quest’anno ad animare il panorama culturale del nostro territorio con una rassegna di qualità che porterà a Roccastrada compagnie teatrali amatoriali da diverse parti d’Italia e che ha assunto ormai un ruolo di prestigio nel panorama teatrale italiano non professionista. La cultura è un elemento fondamentale per la crescita di una comunità e per questo motivo abbiamo sempre sostenuto e continueremo a sostenere iniziative che possano favorire l’arricchimento sociale e culturale dei nostri cittadini promuovendo, al tempo stesso, Roccastrada e il suo territorio. Oltretutto il Premio Sem Benelli farà da apripista per la stagione teatrale che prenderà il via il 17 dicembre».   

«Il teatro – aggiunge il presidente della Compagnia Instabile dei Dintorni, Ezio Vecchioni – è un veicolo fondamentale per le attività culturali dell’amministrazione comunale e la nostra Compagnia è onorata di essere stata investita della responsabilità di curarlo. Il ‘Premio Sem Benelli’, istituito dal Comune nel 2001 e dotato di un apposito regolamento, si è molto consolidato negli anni e ha visto crescere in maniera costante la presenza di pubblico, diventando un appuntamento atteso ogni anno».

 Informazioni. I biglietti per i singoli spettacoli possono essere acquistati contattando i numeri 339-003489 (Ezio); 320-143053 (Mariano); 320-5642070 (Loretta) e 389-5249091 (Susanna) oppure la sera stessa degli spettacoli, presso il Teatro Comunale dei Concordi di Roccastrada, dalle ore 17.30 alle ore 19 e dalle ore 20.30 fino all’inizio dello spettacolo. E’ previsto soltanto il posto unico al costo di 8 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.