Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La diocesi verso il giubileo: a Grosseto la convocazione dedicata a carità e misericordia

Appuntamento per domenica 18 ottobre alle 15 nella sala “Vannuccini” Parrocchia S.Famiglia (via Portogallo - Grosseto)

GROSSETO – “La Carità forza motrice di tutta la pastorale”, sarà il tema della Convocazione diocesana a cui il vescovo Rodolfo chiama a partecipare tutta la comunità cristiana di Grosseto (sacerdoti, diaconi, religiosi, religiose, operatori pastorali, catechisti, educatori, animatori, insegnanti di religione, famiglie, giovani, anziani).

L’appuntamento è per domenica 18 ottobre, dalle ore 15, nella sala “Vannuccini” della parrocchia Santa Famiglia (ingresso da via Portogallo), a Grosseto e segna la prima, significativa tappa verso l’Anno giubilare della misericordia indetto da Papa Francesco, che si aprirà a Roma l’8 dicembre e in Diocesi il 13 dicembre.

Si tratterà di “un tempo di riflessione e condivisione – ha scritto il vescovo nella lettera inviata a tutta la Diocesi – per far infiltrare la grazia della misericordia in ogni aspetto della vita: personale, familiare, pastorale, civile…”.

Introdurranno i lavori Andrea e Michela Piccaluga, coppia di sposi di Pisa, terziari francescani, entrambi docenti universitari, chiamati a raccontare la loro personale storia, per capire come l’ideale della vita cristiana possa plasmare realmente il quotidiano di ognuno.

Al termine del loro intervento-testimonianza i partecipanti si confronteranno suddivisi in 9 laboratori (o gruppi), guidati da laici e sacerdoti. I laboratori serviranno soprattutto a riflettere insieme quali nuovi stili di vita possono essere proposti e offerti in questi ambiti pastorali: comunità parrocchiale, famiglia, catechesi, carità e missionarietà, nella liturgia e spiritualità, nell’ambito della pastorale del lavoro, della politica e del sociale; nella pastorale giovanile e vocazionale; nella cultura, evangelizzazione, educazione; nella comunicazione, relazione, accoglienza.

Attraverso il sito internet della Diocesi (www.diocesidigrosseto.it) è stato attivato il percorso di iscrizione on line alla Convocazione, con la possibilità di indicare anche il laboratorio a cui si vuol partecipare. Basta entrare nella home page, sulla colonna di destra dove sono riportate le notizie in evidenzia cliccare sul link riferito alla Convocazione e compilare i campi richiesti. L’iscrizione arriva direttamente su una casella di posta elettronica della curia diocesana, che registra l’avvenuta iscrizione.

Coloro che non hanno dimestichezza con internet potranno, naturalmente, iscriversi direttamente domenica 18 ottobre all’ingresso della sala “Vannuccini”.

“Questa Convocazione – spiega il vicario generale della diocesi di Grosseto, don Desiderio Gianfelici – si pone in continuità con le precedenti del 22 febbraio, dedicata al Sinodo sulla famiglia, e del 7 giugno incentrata sulle 5 vie verso un nuovo umanesimo e si inserisce nella trama che la Chiesa tutta sta scrivendo, sollecitata dal magistero di Papa Francesco. L’appuntamento di domenica 18 ottobre ci introdurrà nell’Anno giubilare della Misericordia, con il desiderio di offrire una prospettiva alta, capace di abbracciare ciascun ambito della vita umana ed ecclesiale, offrendo un percorso che sia già una strada per generare in ognuno il passaggio dall’essere oggetto dell’amore misericordioso di Dio a soggetto dello stesso Amore. Per questo abbiamo invitato Andrea e Michela Piccaluga, per ascoltare dalla loro testimonianza come la vita di una persona che si è sentita abbracciata dall’amore di Dio possa davvero diventare motore, soggetto, fulcro di nuovo amore, di rinnovata misericordia, riducendo la distanza fra l’ideale della vita cristiana e la concretezza (a volte la durezza) della realtà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.