Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le pagelle: altra magia di Zotti su punizione, Lavopa è una spina nel fianco

GROSSETO – Un successo che non fa gioire più di tanto. Scherzi del blasone, se ti chiami Grosseto e giochi in Serie D affrontando il Cynthia allo Zecchini. E’ un Grifone sicuramente divertente, ma che al tempo stesso soffre di amnesie e di passaggi a vuoto che rischiano di vanificare quanto di buono fatto. Nel 3-2 contro il Cynthia ecco le pagelle dei biancorossi.

LANZANO 6: Rischia poco in uscita, nulla può in occasione delle due segnature avversarie. Si esibisce in tuffo sulla punizione di Bellini.

LIBUTTI 6: Ancora qualche timore di troppo, quando ad esempio ha l’occasione per tirare in porta, ma preferisce passare ad un compagno di squadra.

(DE MASI 6): Debutto con la maglia del Grosseto. Parte forte, ma anche l’emozione a tratti lo blocca. Gli manca la cattiveria giusta quando deve battere a rete per chiudere la partita.

MACIUCCA 5,5: Prestazione così-così, qualche incertezza di troppo al quale pur essendo under non ci aveva abituato. Quando Bertoldi arriva dalla sua parte, sono quasi sempre problemi.

BAYLON 6: Sufficienza stiracchiata per una prestazione non sempre pulita. Il Grifone dietro balla e lui non si tira indietro, commettendo qualche sbavatura di troppo nel momento di maggiore affanno.

LAURIA 6: Una discreta regia generale, ma anche qualche pecca, compreso il gol che si divora nel finale di partita. Generoso, ma non sempre lucido.

UNGARO 6,5: Deciso e preciso. Il tassello utile per una retroguardia che ancora palesa limiti. Chiude in diverse circostanze i varchi e imbecca Palumbo per il gol del 3-1.

(DALENO s.v.): Finale di partita nel momento più delicato. Prende in mano la difesa e cerca di guidarla fuori dalle acque agitate.

LAVOPA 7: E’ il migliore perché quando accelera semina il panico nella retroguardia avversaria. Tell è spesso sverniciato. Poco importa se a tratti si perde in un po’ di confusione. Vince il duello sulla sua corsia e risalta una costante spina nel fianco.

VACCARO 5,5: Gioca a sprazzi, meno brillante delle ultime uscite casalinghe. Sembra che si limiti a svolgere il compitino e non sempre si fa vedere nel vivo del gioco.

PALUMBO 6,5: Un gol da attaccante di razza, una sponda per Zotti che coglie il palo e altre buone giocate, spesso al servizio della squadra.

ZOTTI 7: Altra magistrale punizione. Riprendere dal vivo un suo gol ormai non è più un’impresa, perché quando c’è una punizione tutti azionano il cellulare per fare il filmato. Non delude le aspettative, con altre giocate “di fino”.

DI GENNARO 6,5: Si fa trovare puntuale all’appuntamento con il gol. Una rete anche un po’ liberatoria, arrivata nel momento in cui il Grosseto stava soffrendo. Fondamentale segnare prima dell’intervallo.

(OLIVIERI 6): Entra per mettere ordine nel centrocampo e parzialmente ci riesce. Un giocatore molto utile che al momento è sacrificato dalla regole degli under.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.