Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica: nella marcia arriva un bronzo tricolore per Leonardo Ciregia

Più informazioni su

GROSSETO – Giovani biancorossi protagonisti nei campionati italiani cadetti a Sulmona, con ben tre piazzamenti fra i migliori cinque per l’Atletica Grosseto Banca della Maremma. Sui 5000 di marcia, Leonardo Ciregia si mette al collo la medaglia di bronzo in 24’03″48, mentre Ettore Cerciello è quinto nella stessa gara con 24’09″60. Imprendibile l’emiliano Riccardo Orsoni in 23’11″14, ma i due grossetani seguiti tecnicamente da Fabrizio Pezzuto lottano per l’argento: soprattutto dopo la fermata del lucano Alessandro Perrone, bloccato un minuto dai giudici per marcia irregolare. A quel punto si trova in seconda posizione Ciregia, autore di un’ottima prestazione, però negli ultimi tre giri subisce la rimonta del livornese Davide Finocchietti che arriva secondo con 23’56″16. In precedenza si era messo in evidenza anche Cerciello con un attacco nel gruppo degli atleti che inseguivano il battistrada, tirando a lungo davanti all’altro maremmano. Ambedue finiscono non troppo distanti dai record personali e con la soddisfazione per Ciregia di aver conquistato una medaglia tricolore “under 16″ decisamente pesante.

Nei 2000 metri di corsa femminili, chiude quarta Giada Romano in 6’38″14 al termine di una gara molto coraggiosa, condotta al comando fino a due giri dal traguardo. Poi la trentina Nadia Battocletti prende il largo nella parte conclusiva e si aggiudica la vittoria in 6’26″71, invece la maremmana allenata da papà Gianni viene superata anche dalla ligure Ludovica Cavalli e dalla lombarda Camilla Bossi. Non riesce invece a esprimersi al meglio sui 3000 di marcia Matilde Capitani, che in questa prova ottiene il ventesimo posto con 16’09″42.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.