Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Golf: il follonichese Palmieri si aggiudica i Blind Open d’Italia

Più informazioni su

FOLLONICA – L’Isps Handa Italian Blind Open, giunto alla sesta edizione, si è colorato d’azzurro sul percorso del Barlassina Country Club, dove il titolo è stato conquistato con un’ottima performance da Stefano Palmieri, che ha superato l’agguerrita concorrenza straniera con un inarrivabile 133 (62 71) netto, ben undici colpi sotto par. A testimonianza dell’impresa di Palmieri il distacco di ben nove colpi inferto allo scozzese Alan Morgan, secondo con 142 (-2).

Il torneo, al quale hanno partecipato concorrenti divisi in tre categorie, provenienti da nove nazioni, ha chiuso la stagione dell’International Blind Golf Association e ha offerto l’ultima chance per risalire nel ranking mondiale e ottenere un invito a disputare il prossimo World Blind Golf Championship, programmato in Giappone nel novembre 2016.

Il sindaco Andrea Benini, che ha telefonato immediatamente a Stefano, ancora a Barlassina, esprime al golfista follonichese i complimenti di tutta l’amministrazione: «Un risultato grandioso, frutto del suo impegno, tenacia e forza interiore. Stefano non si non si stanca di mettersi in gioco e spingere al massimo la sua determinazione nei confronti della vita, circondato da persone che gli vogliono bene e lo sostengono in questo percorso che adesso lo porterà alla competizione mondiale. A lui i complimenti di tutti noi e di tutta la città».

Stefano non è nuovo alle grandi sfide: da tredici anni è diventato non vedente a seguito di un incidente che gli ha procurato il distacco totale dei nervi ottici, ma chi lo vede camminare per le vie della sua città, spesso con il piccolo Mirko per mano, potrebbe anche non accorgersene.

Al suo debutto internazionale di Golf, nel 2013, aveva conquistato un terzo posto di categoria, che faceva ben sperare per il futuro. Palmieri si allena da quattro anni al Golf Club Pelagone dove tutti credono in lui e lo sostengono in questo grande percorso sportivo, così come tutti la sua famiglia, i suoi amici e la sua città.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.