Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghi, incontro al ministero. Sul tavolo gli edifici militari da recuperare

A Roma l'incontro tra il vice sindaco Paolo Borghi e i responsabili del progetto di dismissione e valorizzazione degli immobili  della Difesa. Al vaglio gli ultimi dettagli prima di un accordo tra Comune, Ministero e Agenzia del demanio

Più informazioni su

GROSSETO – Il vice sindaco e assessore al Patrimonio del Comune di Grosseto, Paolo Borghi, ha incontrato  a Roma il generale Antonio Caporotundo, direttore della Task Force per la valorizzazione e la dismissione degli immobili della Difesa. All’incontro era presente anche Luca Andreoli, consigliere per le politiche di valorizzazione del ministro della Difesa, Roberta Pinotti.

Durante l’incontro sono stati affrontati alcuni argomenti d’interesse per la città, tra i quali l’area ex Ansaldo deposito artiglieria e altri beni immobili presenti nel capoluogo maremmano, con la prospettiva di  una loro riqualificazione e valorizzazione a beneficio dei cittadini e del territorio.

Nei prossimi giorni saranno definiti gli ultimi accorgimenti finalizzati alla firma di un protocollo d’intesa tra il Ministero, il Comune e l’Agenzia del demanio.
“Quello che stiamo curando con gli uffici comunali è un percorso importante reso possibile grazie alla lungimiranza del ministro Roberta Pinotti – ha commentato il vice sindaco Paolo Borghi -. Con questo accordo infatti si potrà aprire per Grosseto la prospettiva di un progetto concreto e positivo per il recupero e la valorizzazione di alcune strutture militari non più utilizzate e che potrebbero invece offrire nuovi scenari e nuove opportunità a tutto il nostro territorio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.