Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Intemperanze dei migranti, Fabrizio Rossi: «Più controlli delle forze dell’ordine»

GROSSETO – «Intemperanze e situazioni inspiegabili sono quelle che ieri sera si sono susseguite in località Castellaccia e in Grosseto questa mattina, nei centri di accoglienza dei migranti. A prescindere dalle motivazioni o supposte tali che possono ingenerare lamentele o capricci, non è tollerabile che venga bloccata la strada statale da parte di coloro che, a spese del contribuente italiano, soggiornano nel nostro paese che li ospita, con serietà e con grande sacrificio». Questo l’intervento di Fabrizio Rossi, portavoce provinciale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, sul tema dei migranti sulla scia dei recenti fatti di cronaca.

«In Italia ci sono quattro milioni di poveri che non ricevono tutti gli aiuti e le attenzioni di coloro che si sono riversati nelle nostre strutture in questi anni. Non a caso Fratelli d’Italia – An ha iniziato una campagna di solidarietà tricolore denominata “povera patria” che sta avendo grande successo e che è mirata a raccogliere generi alimentari e vestiti per le famiglie italiane indigenti – aggiunge -. Chi usufruisce dei contributi e del sostegno nei centri di accoglienza deve essere rispettoso dell’aiuto e della solidarietà che lo stato e il popolo italiano hanno loro riservato».

«Non è la prima volta che accadono episodi simili, nel nostro territorio e nella nostra città. E’ necessario che vi siano più controlli da parte delle forze dell’ordine intorno agli immobili adibiti a dimore per i migranti, onde evitare che episodi come quelli accaduti possono ripetersi, senza che tali atti siano severamente puniti – conclude Fabrizio Rossi -. Se deve essere insegnata una cosa a coloro che arrivano in Italia, a causa della guerra o per necessità economiche, è il rispetto dei nostri valori, dei beni che offriamo loro e della nostra solidarietà umana».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.