Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo la Leopolda, tocca alla Fonderia 1: sabato si svela ai follonichesi

Più informazioni su

FOLLONICA – Dopo la Leopolda, diventata il nuovo teatro della città, e il pozzo San Ferdinando, trasformato nel museo Magma, Follonica si riappropria anche della Fonderia 1.

L’inaugurazione di quello che sarà uno spazio espositivo unico nel Golfo è in programma sabato 10 ottobre alle 21,30.

Il progetto è stato realizzato dalla ditta “De Lisio Costruzioni s.r.l.” e curato dalla società Politecnica Ingegneria Architettura.

“Voglio ricordare – commenta il sindaco Andrea Benini – l’impegno di chi mi ha preceduto, in particolare dei sindaci Claudio Saragosa ed Eleonora Baldi, che con dedizione e costanza hanno lavorato per la restituzione dell’Ilva alla vita sociale della città”.

L’intervento ha riguardato una superficie di circa 2400 metri quadri ed un volume di 10.000 metri cubi, per un costo complessivo di 4 milioni di euro, finanziati per il 60% dalla Regione Toscana ed il 40% dal bilancio comunale.

Il complesso della Fonderia 1 fa parte delle Ferriere granducali, complesso monumentale di grande valore socio-archeologico industriale, con importanti interventi di ampliamento agli inizi dell’ottocento che hanno prodotto testimonianze di architettura industriale di particolare pregio. Dopo la chiusura dello stabilimento dell’Ex Ilva di Follonica, gli edifici hanno subito un forte degrado.

Le scelte tecniche di recupero, consolidamento e conservazione sono state effettuate nel rispetto delle nuove destinazioni d’uso, fieristico ed espositivo, con l’utilizzo di materiali di finitura originariamente usati, coerenti con la tradizione locale, limitando al massimo l’impiego del cemento armato a favore di materiali e tecnologie tradizionali o alternative.

“Stiamo lavorando per rendere questa struttura fruibile . conclude il sindaco – favorendo progettualità in ambito culturale, economico e produttivo, che permettano alla Fonderia 1 di vivere non solo occasionalmente, in seguito ad alcuni eventi e manifestazioni, ma tutto l’anno, riuscendo a dialogare con le altre strutture presenti quali il Magma, il Teatro e l’ex Officina Cilindri. Il prossimo impegno sarà la riqualificazione della piazza e la connessione all’area mercatale dell’arena spettacolo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.