Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ruba l’auto della fidanzata e va a giocare alle slot quando la sala è chiusa. Bottino di 4 mila euro

Più informazioni su

GROSSETO – Alla fine è stato denunciato per un doppio furto: l’auto della fidanzata e 4000 mila euro che mancano dalle casse del locale dove lavorava.

Si tratta di uno straniero originario del Sud America, di 32 anni, che domenica scorsa per ben due volte, approfittando dell’auto della sua ragazza, una donna di 45 anni, grossetana, con la quale aveva una relazione da qualche tempo, si è recato nella sala giochi, fuori dall’orario di apertura, per tentare la fortuna alle slot.

In pratica l’uomo, avendo a disposizione le chiavi del locale e delle varie macchinette, si era messo a giocare con le slot utilizzando sempre gli stessi gettoni che “ripescava” dalla cassa del singolo gioco.

Ignara della situazione la grossetana che ha incontrato in centro il ragazzo durante la serata prima in un locale e poi in un altro. Lui si è fatto prestare l’auto durante gli spostamenti tra un locale e l’altro e ha raggiunto una prima volta la sala giochi. Poi dopo essere andato a casa di lei, in piena notte si è allontanato dicendo di dover andare a prendere una medicina e con questa scusa ha ripreso l’auto della donna ed è tornato a giocare.

Poi ha fatto perdere le sue tracce tanto che la donna, preoccupata, ha denunciato il furto dell’auto.

Nel pomeriggio di lunedì si è recato a lavoro intorno alle 14. Lì è stato intercettato dalla Polizia che nei vari rilievi, anche secondo le testimonianze della titolare della sala giochi che aveva il tracciato delle giocate avvenute durante la notte, è stato denunciato per furto. I 4 mila euro per il momento non sono stati ritrovati, ma a suffragare le indagini della questura c’è la ricevuta di una delle vincite notturne che è stata ritrovata nella tasca dell’uomo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.