Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Flag Football: crescono le Cudere, sono seste al campionato nazionale

Più informazioni su

GROSSETO – La Maremma è stata ancora una volta, la capitale del football americano nazionale. Le strutture sportive della Fattoria La Principina, hanno ospitato per due giorni, il campionato nazionale femminile di “Flag Football”. Nello scorso fine settimana, le migliori squadre nazionali, si sono date appuntamento per contendersi il titolo italiano. Fra loro anche le grossetane “Cudere” che pur essendo matricole, non hanno affatto sfigurato, messe a confronto con le formazioni più esperte della categoria. Il titolo è andato alle Ranzide Trieste.

Le ragazze triestine hanno giocato un ottimo finale di campionato, superando le Morrrigans Palermo 19-0, dopo una “Perfect Season” che le ha viste sempre imbattute per l’intera durata della stagione. Le esordienti Cudere Grosseto, grazie a due vittorie nella giornata di sabato, sono riuscite a conquistare un meritato sesto posto assoluto, immediatamente a ridosso delle squadre più esperte. La giornata di sabato è stata assolutamente positiva per le biancorosse, facendo registrare due vittorie su due partite.

Nei primi minuti della gara di esordio, vinta 26-6 con le Vipers, le ragazze maremmane hanno faticato inizialmente a trovare la giusta concentrazione. Il problema è solo momentaneo, poi le ragazze biancorosse si sbloccano e finiscono in crescendo. L’attacco guidato da coach Luca Leonardelli, trova ritmo e guadagna yard con continuità. La difesa concede inizialmente un td, poi segue rapidamente le indicazioni dei coach Barellini e Daviddi e ferma ogni tentativo avversario di varcare la goal line. Il secondo incontro con le Black Matas Messina termina 19-0, che porta a tre il totale delle vittorie in campionato per le grossetane. Un risultato che va oltre le migliori aspettative.

Nella giornata di domenica le Cudere hanno trovato sul loro cammino Morrigans Palermo e le campionesse italiane 2014 Pink Elephants Catania. Come da pronostico, le due forti squadre siciliane hanno avuto la meglio, ma le ragazze di coach Matta sorprendono per un buon livello di gioco anche nelle partite interdivisionali. Le sconfitte non tolgono entusiasmo alle atlete maremmane, che dimostrano in campo costanti progressi tecnici. Facendo un bilancio finale, la stagione d’esordio per il flag football femminile grossetano è stata una piacevole e utile esperienza. Il prossimo obbiettivo sarà continuare ad allenarsi per migliorare ulteriormente e riuscire, nel campionato 2016, a competere contro i team a più preparati tecnicamente.

«Dovremo lavorare, molto, ma siamo fiduciosi che con l’ impegno e la costanza in allenamento riusciremo a colmare il divario atletico e di esperienza che ci separa dalle altre squadre italiane»,  commenta il presidente Stefano Busisi al termine della manifestazione. Il tecnico Giacomo Daviddi: «Due giornate impegnative, ma divertenti. Coach e giocatrici si sono messi alla prova. Nel sabato nonostante la squadra fosse un po’ sottotono, abbiamo portato a casa due vittorie importanti per il ranking finale. Nella domenica partita con pioggia e freddo abbiamo invece dimostrato di essere competitivi. Ne è testimone la crescita che la squadra ha avuto a partire dal primo bowl. La motivazione delle ragazze e la voglia di mettersi in gioco mi stupisce sempre, l’incitamento che si danno tra di loro e il sostegno non mancano mai. Due giornate tra sport e amicizia in cui le ragazze hanno legato con le altre squadre, ritrovandosi anche fuori dal in campo. Adesso un po di pausa per il fine campionato, ma non troppa, ne vedremo delle belle il prossimo anno ne sono certo».

Il tecnico Luca Barellini «Esperienza nettamente positiva. Dopo la conclusione del primo campionato cui le Cudere hanno partecipato, quello che resta è un bel ricordo, tanta esperienza, e tante nuove amicizie. In tutte le partite del campionato abbiamo trovato avversari molto preparati, sia sul piano atletico che tecnico. Siamo riusciti comunque a mantenere la giusta concentrazione e a sviluppare il nostro gioco. La difesa si è dimostrata capace di tenere testa e a volte capace di mettere in difficoltà, attacchi molto preparati, qb precisi e wr molto veloci. Ci è mancata un po di esperienza, determinante in certe situazioni. Da adesso lavoreremo sui nostri errori, per preparare al meglio la prossima stagione».

Questi i risultati della prima giornata di interdivisionali. Ranzide – Black Matas 41-0, Vipers – Cudere 6-26, Morrigans – Panthers 6-0, Pink Elephants- Lynx 21-6, Black Matas – Cudere 0-19, Ranzide – Lynx 40-6, Morrigans – Vipers 37-0, Pink Elephants – Panthers 12-26, Lynx – Morrigans 6-12, Ranzide – Pink Elephants 35-20, Panthers – Black Matas 60-0, Ranzide – Panthers 27-13, Black Matas – Lynxs 6-27, Morrigans – Cudere 28-0, Pink Elephants – Vipers 28-6, Panthers – Lynx 28-14, Vipers – Black Matas 14-7, Morrigans – Ranzide nd, Pink Elephants – Cudere 33-0.

La classifica finale campionato italiano F3 Fidaf:
1 Ranzide Trieste campionesse italiane
2 Morrigans Palermo
3 pink Elephants Catania – Panthers Parma
5 Linx Arona
6 Cudere Grosseto
7 Vipers Modena
8 Black Matas Messina

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.