Quantcast

Vietato raccogliere funghi nei castagneti: multe e sanzioni per chi trasgredisce

AMIATA – Proibito raccogliere funghi nei terreni privati. L’ordinanza emessa dall’Unione dei comuni che comprende e riunisce Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Cinigiano, Roccalbegn, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano recita infatti «La raccolta dei funghi epigei spontanei è vietata dal 1° settembre al 31 ottobre nei castagneti da frutto, su specifica segnalazione dei proprietari o conduttori, attuata con idonee tabellazioni apposte lungo il confine del fondo ed in corrispondenza degli accessi e recanti la dicitura “Divieto di raccolta funghi – Castagneto da frutto in produzione”»

I funghi, ma anche le erbe aromatiche, le castagne e le noci, sono infatti «di proprietà esclusiva dei proprietari dei fondi o degli aventi diritto e ad essi devono essere restituiti». Negli altri periodi dell’anno per la raccolta serve comunque essere in possesso dell’apposito titolo autorizzativo (con esclusione dei proprietari dei fondi)».

L’invito dell’Unione dei comuni montani e del dirigente Cesare papalini, ai proprietari dei fondi privati, è ad apporre lungo i confini cartelli segnanti la proprietà privata. Per chi non rispetterà i divieti sono previste sanzioni.

Commenti