Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vietato raccogliere funghi nei castagneti: multe e sanzioni per chi trasgredisce

AMIATA – Proibito raccogliere funghi nei terreni privati. L’ordinanza emessa dall’Unione dei comuni che comprende e riunisce Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Cinigiano, Roccalbegn, Santa Fiora, Seggiano, Semproniano recita infatti «La raccolta dei funghi epigei spontanei è vietata dal 1° settembre al 31 ottobre nei castagneti da frutto, su specifica segnalazione dei proprietari o conduttori, attuata con idonee tabellazioni apposte lungo il confine del fondo ed in corrispondenza degli accessi e recanti la dicitura “Divieto di raccolta funghi – Castagneto da frutto in produzione”»

I funghi, ma anche le erbe aromatiche, le castagne e le noci, sono infatti «di proprietà esclusiva dei proprietari dei fondi o degli aventi diritto e ad essi devono essere restituiti». Negli altri periodi dell’anno per la raccolta serve comunque essere in possesso dell’apposito titolo autorizzativo (con esclusione dei proprietari dei fondi)».

L’invito dell’Unione dei comuni montani e del dirigente Cesare papalini, ai proprietari dei fondi privati, è ad apporre lungo i confini cartelli segnanti la proprietà privata. Per chi non rispetterà i divieti sono previste sanzioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.