Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I dieci anni della Fondazione Il Sole: a Grosseto l’incontro su welfare e comunità

“Il Welfare siamo Noi (la comunità)”, per festeggiare  10 anni di Fondazione Il Sole e 31 anni di Aggbph. Occasione di confronto su welfare, servizi alla persona e integrazione delle persone con disabilità. Partecipano, Emilio Bonifazi, Stefania Saccardi, l’On Elena Carnevali e il prof Giorgio Fiorentini (Bocconi). Appuntamento per sabato 3 ottobre dalle 9 al centro sociale della Fondazione Il Sole, via uranio 40

GROSSETO – Dieci anni di Fondazione Il Sole e 31 di Associazione grossetana genitori bambini portatori di handicap (Aggbph) sono traguardi di cui andar fieri. Ma anche l’occasione per un convegno dal titolo “Il Welfare siamo noi (la comunità)”, dedicato a una riflessione a tutto tondo sul welfare locale per le persone con disabilità, che si terrà sabato 3 Ottobre, a partire dalle 9.00, nella sala Elisa Vannuccini del centro sociale della Fondazione Il Sole, in viale uranio 40 a Grosseto.

«La festa per i dieci anni della Fondazione – spiega il presidente Massimiliano Frascino – è stata solo il “pretesto” per organizzare il convegno/seminario. Non vogliamo essere né autocelebrativi né autoreferenziali, e per questo abbiamo pensato a un’occasione di confronto vero con le diverse componenti della nostra comunità, istituzioni, aziende e cittadini, con l’obiettivo di ragionare su come migliorare la rete dei servizi sul territorio, consapevoli di essere una tessera di un mosaico articolato. In questo senso il titolo che abbiamo dato a questa giornata “Il Welfare siamo noi (la comunità)”, rimanda all’idea che il welfare locale per le persone disabili, ma direi in generale, non può prescindere dalla responsabilizzazione collettiva della società in cui viviamo. Ovverosia: se tutti fanno qualcosa in una logica di rete, è più facile generare benessere sociale in modo diffuso. Cogliendo anche il risultato di alimentare l’economia sociale di mercato, o economia civile che dir si voglia».

La giornata è divisa in due blocchi. La mattina, a partire dalle 9.00,dopo i saluti del sindaco Bonifazzi, e gli interventi introduttivi di Flavia Cianferoni (Aggbph), Marcucci e Frascino (Il Sole), ci sarà la sessione dedicata al “Dopo di Noi”, coordinata da Fabrizio Boldrini (Coeso-Sds), con gl’interventi dell’On Elena Carnevali che illustrerà la Legge sul Dopo di noi in approvazione alla camera dei deputati proprio in questi giorni, di Marisa Biancardi, vicepresidente del Dipoi – Coordinamento toscano delle organizzazioni per il Durante e Dopo di Noi  e Mauro Camuffo, responsabile Ufsmia Neuropsichiatria infantile. Dalle 12.45 alle 14.00 la pausa pranzo con il buffet organizzato da Pasta di Sole.

Nel pomeriggio, dalle 14.00, si discuterà di alleanze per il welfare che cambia. A coordinare gl’interventi sarà

Massimo Campedelli, della Sssup Sant’Anna di Pisa, con relazioni di Stefania Saccardi, assessore alla Salute e Welfare Regione Toscana, il professor Giorgio Fiorentini, docente di Economia e Management delle imprese sociali all’Università Bocconi di Milano, Giacomo Galletti, ricercatore Agenzia regionale di sanità della Toscana, Ernesto Bindi, imprenditore titolare dell’azienda EMSistemi di Grosseto. A concludere la giornata la tavola rotonda “Costruire la rete per garantire i servizi e produrrebbenessere sociale: chi fa che cosa?” con Bruno Calzolari, segreteria SPI CGIL Toscana; Leonardo Marras, consigliere della Regione Toscana (capogruppo Pd); Fabio Becherini, Cda Fondazione Il Sole; Sabrina Cavezzini, presidente Coeso SdS; Daniele Testi, Sub commissario Asl9; Luca Terrosi, presidente rete di imprese sociali UP. Umanapersone; Andrea Bilotti,Università di Siena e Ordine regionale Assistenti sociali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.