Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna il Mercatino dei Ragazzi: raddoppia la solidarietà

GROSSETO – Il Mercatino dei Ragazzi taglia il traguardo della trentaduesima edizione. Il 3 e il 4 ottobre torna a Grosseto l’iniziativa che contraddistingue l’attività del Comitato per la Vita onlus. Il Mercatino è aperto a tutti gli alunni delle scuole elementari e medie inferiori di Grosseto e provincia e consente la vendita di qualsiasi genere di merce: giocattoli, figurine, francobolli, giornalini, cartoline, vestiti, chincaglierie e cose simili.

«La forza e il valore dell’impegno del Comitato per la vita – spiega il sindaco Emilio Bonifazi – stanno nei traguardi raggiunti, al fianco dei pazienti dell’ospedale Misericordia e dei loro familiari. Per l’amministrazione comunale è un onore poter contribuire alla realizzazione di un evento di solidarietà, divenuto nel tempo anche momento di socializzazione»

L’incasso del Mercatino dei Ragazzi sarà devoluto al Comitato per la Vita onlus e sarà destinato all’acquisto di un ecografo da donare alla senologia e alla radiologia interventistica presso l’ospedale della Misericordia di Grosseto. «Servono circa 100mila euro per raggiungere l’obiettivo – precisa Roberto Dottori, oncologo -. Lo strumento servirà per lo screening del tumore alla mammella. Proprio a questo tema sarà dedicato il convegno all’interno della manifestazione». «Partecipare a questo evento è per noi una tradizione consolidata – commenta Daniele Testi, vicecommisario della Asl9 -. Saremo presenti fisicamente all’interno della manifestazione. Forniremo consulenza, assistenza e informazione sul tema dei tumori. In eventi come questo, in cui si ha la possibilità di contattare molte persone, l’elemento fondamentale è l’informazione per la prevenzione alla malattia».

Lo scorso anno l’incasso è stato di 84.365,12 euro, grazie ai 209 banchi allestiti e agli 853 bambini coinvolti. «Quest’anno vogliamo coinvolgere ancora di più i ragazzi, le famiglie e la città cercando di divulgare l’obiettivo principale che ci anima da più di trenta anni: solo tutti insieme potremo rendere più dura la vita al tumore – dice Enrica Tognazzi, la presidente del Comitato per la Vita onlus. Un grazie immenso va ai ragazzi, alle famiglie, a tutta la struttura del Comitato per la Vita che ho l’onore di presiedere e a tutti i volontari senza i quali nulla sarebbe possibile. Abbiamo fatto tanto, abbiamo raccolto più di quattro milioni di euro da quando è nato il Comitato, abbiamo contribuito all’acquisto di macchinari importanti per la diagnosi e la prevenzione, abbiamo realizzato strutture di accoglienza all’ospedale Misericordia di Grosseto. In più di trenta anni di attività non sono venuti meno passione, entusiasmo, determinazione. Sappiamo che solo tutti insieme potremo rendere la vita più dura al tumore e per questo il grazie più grande va a tutti i grossetani che da sempre ci sono vicini e partecipano alle nostre iniziative».

La novità di quest’anno è rappresentata dall’isola ecologica del Mercatino. Sarà un’area riconoscibile accanto alla segreteria del Comitato nei pressi di piazza Esperanto, sarà transennata e sorvegliata a partire dalle 17 della domenica 4 ottobre. Lì i ragazzi dovranno portare ciò che non hanno venduto o che non vogliono riportare a casa. A ciascun banchino saranno dati dal Comitato i contenitori di 6 Toscana all’interno dei quali i giovani commercianti per un giorno disporranno il materiale che dovrà essere portato presso l’Isola Ecologica e sarà interamente donato alla Caritas di Grosseto. Un modo per raddoppiare la solidarietà.

«Per noi è importante sensibilizzare i giovani verso questo tipo di iniziative legate al tema dei rifiuti e dell’ambiente – precisa il vicepresidente di Sei Toscana Roberto Valente -. Attraverso i ragazzi può arrivare un’educazione in famiglia sul conferimento corretto di tutti i rifiuti». «E’ la prima partecipazione per noi – aggiunge Luca Grandi, vicedirettore della Caritas -. L’idea collegata al Mercatino è quella di insegnare a dare valore a ciò che non viene venduto. E’ lo stesso ragionamento che stiamo portando avanti recuperando il cibo dalle mense scolastiche, evitando che venga sprecato».

Molte le iniziative collaterali nel nome della solidarietà. «Si tratta di elemento portante a cui teniamo molto – precisa Fabio Becherini, vicepresidente vicario della Banca della Maremma -. Come banca siamo vicini all’evento come sponsor, ma anche a livello di volontariato per ciò che concerne la contabilità. E’ un esempio di vicinanza vera». «Porteremo anche lo sport in piazza – aggiunge Sergio Perugini in rappresentanza della Uisp -. Sport, ambiente e solidarietà sono i nostri principi. L’evento è fiore all’occhiello per la Grosseto solidale». «Promozione del territorio e solidarietà rappresentano il motto del nostro club – conclude Danilo Cosci del club Fiat 500 – Ci onora essere presenti».

Ecco il programma del 3 e 4 ottobre:
Sabato 3 ottobre dalle 15.00, piazza Esperanto, iscrizioni al Mercatino dei Ragazzi
Sabato 3 ottobre ore 16.30, sala Pegaso palazzo Aldobrandeschi, convegno oncologico

Piazza Dante e Piazza Duomo
Sabato 3 e domenica 4 ottobre: mostra d’auto d’epoca Fiat 500

Piazza De Maria
Sabato 3 e domenica 4 ottobre: Cittadella della Salute a cura della Asl9
Manifestazione con i pony dell’azienda ippica “La bandita”

Piazza Esperanto
Sabato 3 ottobre: spettacolo di ginnastica e danza a cura della Uisp
Domenica 4 ottobre: ore 10.00 inaugurazione del Mercatino dei Ragazzi
Domenica 4 ottobre dalle 17.00 raddoppiamo la solidarietà. Presso l’isola Ecologica del Mercatino dei Ragazzi, accanto allo stand della segreteria del Comitato dovrà essere portato ciò che è rimasto invenduto o ciò che non si vuole riportare a casa. Tutto il materiale raccolto sarà donato alla Caritas di Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.