Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto-Olbia: le interviste. Zotti si porta via il pallone, Lanzano si riscatta

GROSSETO – Primo successo casalingo per il Grosseto che al terzo tentativo passa allo Zecchini superando l’Olbia per 3-1. Ecco i commenti dei protagonisti a fine gara.

Domenico Giacomarro (allenatore Grosseto): «Abbiamo avuto opportunità su calcio piazzato e dopo cinque giornate abbiamo visto l’abilità di Zotti nelle palle inattive. Critico la mia squadra solo negli ultimi dieci minuti. Dobbiamo gestire meglio il risultato, anche se oggi ci siamo riusciti. Hanno fatto tutti bene, contro il 4-3-3 il nostro modulo può andare in difficoltà, ma tutta la squadra si è comportata come deve».

Giuseppe Giglio (attaccante Olbia): «Non mi aspettavo il saluto della curva nord, per me è stata una grande emozione. Oggi c’è stato grande impegno anche senza aver ottenuto il risultato. Abbiamo trovato un Lanzano in grande condizione che ci ha negato più volte il gol. Al resto ha pensato Zotti con dei grandi colpi. Non mi ha stupito vedere il Grosseto giocare così, è tra le favorite. Noi dobbiamo migliorare in trasferta, fare meglio domenica prossima e vincere il recupero contro la Torres. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio in modo da poter lottare al vertice».

Pietro Zotti (attaccante Grosseto): «Il gol su pallonetto? Sono situazioni che arrivano al momento. Mi alleno tutta la settimana anche sui calci piazzati, ma non è detto che ti va sempre bene. Oggi è andata così, ovvero molto bene. Ho segnato tanto in carriera, ma le triplette non sono poi tante, per questo oggi ho portato via il pallone che domani i miei compagni firmeranno. Siamo un gruppo di buoni ragazzi e ottimi calciatori. Abbiamo margini di miglioramento, ma dobbiamo stare con i piedi per terra».

Oberdan Biagioni (allenatore Olbia): «Fa piacere dare la mano a Zotti, è il bello del calcio. Complimenti a lui perché ha fatto la differenza oggi. Se andiamo ad analizzare la partita, oltre a Zotti il migliore in campo è stato Lanzano. Da una parte il pallone è entrato, dall’altra no. Questo è un incidente di percorso, fa parte di un campionato lungo, ma sono molto fiducioso dopo la prestazione di oggi. Non abbiamo mollato neanche sul 3-0, nel finale abbiamo cercato sempre il gol. Tre episodi hanno fatto la differenza, bravi loro a sfruttarli al meglio».

Mattia Lanzano (portiere Grosseto): «La parata su Molino è stata la più difficile, mi dovevo riscattare in qualche modo. Il vento dà sempre fastidio, ma oggi è andata bene. Ancora non siamo riusciti a chiudere una partita, a parte la prima, senza subire reti. Dispiace un po’, ma in ogni caso era importante vincere».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.