Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sindaci maremmani a Firenze: a lavoro per il tavolo con Poste

FIRENZE – Riunione fiorentina oggi per i sindaci maremmani che hanno raggiunto il capoluogo di Regione per partecipare all’incontro promosso dall’Anci sugli sviluppi del caso Poste.

Presenti a Firenze insieme al presidente dell’Anci Matteo Biffoni e al presidente dell’Uncem Oreste Giurlani, anche Giancarlo Farnetani per Castiglione della Pescaia, Elisabetta Iacomelli e Giulio Querci per Gavorrano, Romina Sani per Cinigiano e Massimo Galli per Roccalbegna. Gli amministratori grossetani che hanno rappresentato le istanze di tutti i comuni maremmani interessati dai tagli di Poste Italiane hanno ribadito la necessità di «ottenere dall’azienda la revoca totale del piano di riorganizzazione e ripartire da zero trovando un accordo che garantisca servizi anche alle piccole comunità».

La scorsa settimana il governatore della Toscana Enrico Rossi aveva partecipato ad un primo incontro con il sottosegretario Antonello Giacomelli e con i rappresentanti di Poste. A questo incontro ne seguirà un altro a breve e in quel caso il presidente Rossi porterà al tavolo di concertazione anche la posizione dei sindaci.

Per il momento intanto, almeno che Poste non torni su i suoi passi, i sindaci hanno confermato la volontà di andare avanti con la battaglia legale. La prossima data da segnarsi sul calendario è quella del 7 ottobre quando il Tar discuterà la richiesta di sospensiva del piano di chiusure per i comuni di Gavorrano, Roccalbegna, Capalbio e Scansano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.