Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori in corso: come cambia la città. «Priorità alla sicurezza»

GROSSETO – Manutenzione delle strade, degli edifici, opere pubbliche e interventi sull’impiantistica sportiva. L’amministrazione comunale fa il punto della situazione dei lavori pubblici riguardanti verde, strade, scuole, arrivati in questo ultimo periodo. «Qualcuno potrebbe obiettare che andiamo verso le elezioni e quindi c’è un interesse da parte nostra nell’attirare consensi – precisa subito il sindaco Emilio Bonifazi -, in realtà non è così. Facciamo il punto sulle opere in atto nella città, in considerazione che molti di questi lavori hanno subito un lungo iter burocratico. Ci sono interventi programmati da oltre due anni, ma che in realtà tra autorizzazioni e bandi di gara, trovano la loro attuazione in questo momento».

«Ci preme precisare che la nostra priorità è quella della sicurezza – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Monaci -, quindi la precedenza è stata data a edifici scolastici e viabilità. A volte i tempi di realizzazione, tra bandi, ricorsi e altri ostacoli, rendono difficile il nostro lavoro e non sempre è semplice spiegare ai cittadini le complicazioni che insorgono. In ogni caso, quello che presentiamo oggi rappresenta lo stato dell’arte e i progetti che interesseranno la città in questi mesi».

Sul tavolo, infatti, c’è una grande cartina in cui sono evidenziati, con colorazione differente, gli interventi in atto. L’opera più grande è quella di piazza Marconi, alla stazione, poi il ponte sull’Ombrone, a seguire il recupero della Chelliana in via Mazzini e il rifacimento del tetto dell’ex Garibaldi.

Viabilità. Sono 32 gli interventi che rientrano in questa categoria e riguardano la manutenzione delle strade, quella dei marciapiedi, oltre agli attraversamenti pedonali, illuminazioni stradali e sistemazioni del verde pubblico. La spesa totale raggiunge la somma di 826mila euro. L’intervento più corposo riguarderà il rifacimento della pavimentazione di piazza Galeazzi, per l’ammontare di 120mila euro, con ultimazione dei lavori ad aprile 2016. Interventi di 50mila euro sono invece previsti in via Castiglionese, stessa cifra che riguarderà piazza Donatello, dove le radici dei pini hanno pesantemente inciso sulla sicurezza della superficie stradale. 45mila euro serviranno per il parcheggio di via Ximenes, mentre 46mila saranno destinati ad Alberese, per la bitumatura di piazza del Combattente. Per quanto riguarda le frazioni sono attesi interventi anche sulla pista ciclabile di Principina (14mila euro), in via del Tino a Roselle (9mila), a Marina e Principina per gli abbattimenti delle piante colpite da Matsucoccus (32mila), in via Sgarallino a Braccagni (20mila), nella pista ciclabile Grosseto-Roselle (25mila), per le strade di Marina e Principina (49mila euro a testa).

Edifici. I lavori di manutenzione sugli edifici avranno una spesa superiore al milione di euro. In questi rientrano la demolizione dell’ex ospedale, il rifacimento del tetto della Chelliana e quello dell’ex Garibaldi. In molti casi però, gli interventi riguarderanno le scuole, con alcuni di essi che sono già terminate prima dell’inizio dell’anno scolastico. Sono 11 gli interventi sugli edifici scolastici che vanno dalla manutenzione di infissi, alla sistemazione delle grondaie, passando per i consolidamenti statici agli adeguamenti delle normative per la prevenzione antincendi, fino ad arrivare alla rimozione di amianto dal tetto, come nel caso della scuola di via Mascagni.

Opere. Tredici lavori in corso di esecuzione e di prossimo inizio. Sono già in atto gli interventi in piazza Marconi, con il primo e secondo stralcio della riqualificazione del nodo di interscambio modale alla stazione. Già iniziati anche i lavori di rifacimento della pubblica illuminazione a Principina a Mare. Altri interventi di prossimo inizio sono: manutenzione straordinaria di viale Europa (99mila euro con termine a dicembre 2015), urbanizzazione primaria strada Casal Roberto a Squartapaglia (900mila euro per il completamento di aprile 2016), realizzazione strada di collegamento tra via Lazzaretti e via Aurelia Antica (138mila euro per marzo 2016), percorso pedonabile e ciclabile sulle mura medicee (300mila euro a gennaio 2016), completamento ciclabile Grosseto-Marina (310mila euro per luglio 2016), videosorveglianza urbana (34mila euro, dicembre 2015). Ci sono poi i lavori in fase di progetto: attraversamento pedonabile e ciclabile sul fiume Ombrone (1milione e 800mila euro a giugno 2016), illuminazione mura medicee (300mila euro, agosto 2016), completamento centro storico di Istia d’Ombrone (600mila euro, settembre 2016), secondo stralcio della pensilina dei pescatori a Marina (124mila euro, giugno 2016), strada di collegamento tra fattoria Crespi e lottizzazione Il Glicine (marzo 2016, dopo che il progetto sarà inoltrato in giunta per l’approvazione entro ottobre 2015).

Impianti sportivi. Sono 8 gli interventi alle strutture sportive presenti nel comune di Grosseto per una spesa complessiva di 1 milione e 167mila 836 euro. Gli interventi riguardano il tetto del palazzetto di via Austria (245mila euro con ultimazione al 27 dicembre 2015), il rifacimento delle torri faro al pattinodromo di Marina (215mila euro), il restauro della piscina di via Veterani Sportivi (163mila euro con ultimazione al 31 ottobre 2015), la sostituzione della recinzione del campo di via Austria (215mila euro con termine al 12 ottobre 2015), rifacimento del tetto del fabbricato dello stadio Jannella (20mila euro), realizzazione di pavimentazione in erba sintetica al campo da tennis di via Mercurio (23mila euro), abbattimento barriere architettoniche al fabbricato a servizio del campo da calcio Il Cristo (36mila euro), ricostruzione pista di atletica al campo Zauli (250mila euro).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.