Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Strage di palme tra Orbetello e Monte Argentario: Punteruolo rosso in azione. Abbattuta storica pianta foto

Più informazioni su

MONTE ARGENTARIO – L’incubo del punteruolo rosso dilaga sempre più su tutto il territorio della Maremma ed, in particolare ha fatto vittime recenti sul Monte Argentario e nel Comune di Orbetello. Dopo un’estate torrida, infatti, e dopo molte giornate con venti di scirocco che portano con se le correnti ascensionali dalle zone più calde dove l’insetto prolifera, la situazione è peggiorata a vista d’occhio con molte nuovi casi di attacchi del temibile e spietato rhychohophorus ferrugineus.

palma porto s stefano

Porto Santo Stefano, Orbetello, Albinia, Talamone sono tutti luoghi in cui si sono ammalate di recente delle nuove piante che forse non si salveranno nemmeno dopo un trattamento curativo dell’ultima ora. Proprio questo è successo a Porto Santo Stefano, dove un palma storica del giardino Jacovacci, proprio dietro la sede del Comune di Monte Argentario, è stata abbattuta a causa dell’attacco dall’insetto, come evidenziato da un verbale del servizio sanitario di vigilanza e controllo agroforestale della Regione Toscana dello scorso 14 settembre.

palme Jacovacci

Un evento, questo, che dapprima ha spinto l’amministrazione argentarina ad impegnare 2300 euro per curare la palma in questione e contrastare quanto più efficacemente l’ulteriore diffusione del fitofago tra i palmizi presenti sul lungomare, nel piazzale dei Rioni e nel piazzale Candi, a Porto S. Stefano, ma ha poi causato l’esigenza di eliminare la stessa, evidentemente ormai troppo compromessa. Oltre a questo episodio il punteruolo non ha risparmiato la sua espansione altrove ed a Talamone, per esempio, durante l’estate alcuni esemplari dell’insetto sono stati visti atterrare dal mare in paese, con rischi ulteriori per le piante ancora sane: non un caso che proprio nel porto garibaldino una delle palme più in vista era stata curata circa un anno fa.

palma tagliata Jacovacci

Altri i luoghi dove le palme stanno morendo: per esempio all’idroscalo ad Orbetello, proprio vicino al circolo canottieri, due esemplari vicini evidenziano un attacco ormai datato, ma anche ad Albinia, una palma appare quasi secca proprio all’ingresso della via Maremmana.

palma Albinia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.