Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Notte Visibile della Cultura: Grosseto si anima con la terza edizione

GROSSETO – Alla Città Visibile 2015, tutto è pronto per il grande evento di sabato 19 settembre. Alle 17.00 infatti, al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma, si inaugura la terza edizione della Notte Visibile della Cultura con la mostra “Da buio a buio” di Moira Ricci.

“Da buio a buio” è la storia in immagini di una serie di misteriose figure (la bambina cinghiale, l’uomo sasso, il lupo mannaro e i gemellini) che mettono in gioco l’inusuale racconto che caratterizza la ricerca di Moira Ricci, a cavallo fra biografia e stralunato reportage. La relazione con la Maremma – sua terra di provenienza – fonda una mitografia personale in cui improbabili leggende rurali e bizzarre vicende di cronaca s’intrecciano in un immaginario denso di suggestioni (testo di Andrea Lissoni). Moira Ricci è nata a Orbetello nel 1977, vive e lavora in Italia. Il suo lavoro (fotografia, video, installazione) spesso d’impronta autobiografica, indaga i temi dell’identità individuale e sociale, della storia familiare, della casa e del legame originario con il territorio, intrecciando invenzione tecnologica a riscoperta dell’immagine di appartenenza popolare.

Sempre sabato 19 settembre nello Spazio espositivo Cedav, Elisa Biagini, celebre poetesse italiane, presenterà l’installazione “Dare acqua alla pianta del sognare”: come in un “bucato poetico”, tra le pareti della galleria sono stesi ad asciugare alcuni indumenti, rigorosamente abbottonati, che racchiudono versi. Il visitatore potrà percorrere l’installazione e scoprire le poesie celate all’interno degli abiti. In alcuni momenti della Notte (ore 21.30 e ore 23), Elisa Biagini prenderà posto nell’installazione per leggere le sue poesie in dialogo con il grande poeta Paul Celan. Elisa Biagini è nata nel 1970 a Firenze, dove attualmente risiede dopo un lungo periodo di studio e di insegnamento negli Stati Uniti.

Dalle 18 in poi sono tantissimi gli appuntamenti della Notte, nelle piazze del centro storico, nei musei, al teatro degli Industri, all’Archivio di Stato, visite guidate e performance che attraversano tutte le forme d’arte. Concerti, danze, pièce teatrali si ripeteranno più volte durante la serata per permettere al pubblico di godere a pieno di ogni istante di questa lunga maratona culturale. Saranno gli stessi spettatori a documentare gli eventi grazie a un breve workshop organizzato da fotografo professionista Giuseppe Zanoni al Museo di Storia Naturale: una introduzione teorica e, immediatamente dopo, la pratica sul campo. È possibile consultare il programma completo al sito www.fondazionegrossetocultura.it

Come nelle ultime edizioni, torna il Passaporto dell’Arte, il libretto che sarà possibile ritirare in piazza Baccarini dalle 17.00 e che dovrà essere completamente timbrato entro la notte del 19 settembre. Il passaporto si compone di 5 caselle in cui apporre i timbri di 5 diversi luoghi in città. Il 20 ottobre alle 17:00, poi, al Cassero Senese avverrà l’estrazione pubblica di importanti premi culturali.

La Notte Visibile della Cultura chiuderà a mezzanotte e mezzo al Cassero Senese con un brindisi dedicato a tutti coloro che, da protagonisti o spettatori, hanno partecipato all’evento.

Tutte le iniziative sono gratuite, compresi gli ingressi alla mostra “Uomini e elefanti nella Maremma preistorica” e ai due musei cittadini che restano aperti in orario serale per l’occasione. Anche molti negozianti hanno aderito alla manifestazione prolungando la consueta apertura. In piazza Baccarini, fulcro della manifestazione, sono allestiti due punti informativi dove verranno distribuiti gratuitamente i passaporti dell’arte. Nel punto informativo della Fondazione Grosseto Cultura sarà disponibile tutto il materiale relativo alla Notte della Cultura e alla manifestazione Città Visibile. Nel punto informativo del Comune di Grosseto sarà possibile conoscere le attività culturali, gli eventi e la stagione teatrale 2015/2016 del Comune di Grosseto.

La Città Visibile 2015 è organizzata dalla Fondazione Grosseto Cultura, con il contributo dei Ente Cassa di Risparmio di Firenze e con i Comuni di Grosseto, Follonica e Magliano in Toscana. Per la prima volta il format della Notte Visibile sarà proposto anche in questi ultimi due comuni: appuntamento a Magliano il 26 settembre, a Follonica il 10 ottobre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.