Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli atleti parlano agli studenti: «Lo sport come palestra di vita»

GROSSETO – Franco Polverini (Hockey) Andrea Sgnaolin (Baseball) Stefano La Rosa (Atletica Leggera) hanno parlato di “sport” ai ragazzi dell’Istituto Fossombroni ad indirizzo informatico economico a specializzazione sportiva. Il pubblico presente, che è stato molto numeroso, ha seguito gli interventi dei tre campioni con attenzione ed interesse.

Franco Polverini giocatore e allenatore di hockey ha vinto i campionati del mondo come giocatore. Stefano La Rosa ha vinto titolo italiano assoluto, sui 10.000 metri, e sui 5000. Due volte bronzo a squadre ai campionati europei di corsa campestre Ha corso la maratona (km 42 e 195 m) in 2h 12′. Andrea Sgnaolin, titolare e capitano del Montepaschi Grosseto campione d’Italia.

Lo sport vero per i nostri campioni è fatto di passione, impegno, responsabilità, sacrificio, forza di volontà, ambizione, ma anche di divertimento. Durante l’incontro lo sport è stato definito, anche “palestra di vita” ed é per questo che occorre promuoverlo e stimolarlo tra i giovani e la scuola dovrebbe fare la propria parte. Il sistema scolastico italiano, in particolare a livello di istruzione primaria, ha invece sempre stato attribuito scarsa importanza all’educazione fisica, dimenticando quasi sempre che, nello sviluppo umano, le funzioni psichiche e motorie sono inscindibili tra loro e si influenzano a vicenda.

L’istituto Fossombroni dallo scorso anno sta investendo nello sport realizzando un corso di studi specifico per chi pratica lo sport e per chi cerchi nello sport anche future opportunità. Lo sport rappresenta un settore molto giovane e dinamico e, contrariamente a quanto si pensa, lavorarvi è richiestissimo e nel futuro la domanda aumenterà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.