Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Controversie, convivenza, risparmio energetico: a Grosseto arriva la festa del condominio

GROSSETO – Si chiama Festa nazionale del condominio e coinvolge di fatto quasi tutti grossetani, perché quasi tutti, ormai viviamo in condomini piccoli o grandi. la festa si occuperà di vari temi, dalla buona convivenza al cohousing e albergo diffuso, risparmio energetico, risoluzione delle controversie ma anche piante e orti sul balcone, iniziative per bambini e premi per l’appuntamento promosso da Confedilizia

La festa è stata presentata oggi nella sala contrattazioni della Camera di commercio di Grosseto con la partecipazione del presidente della CCIAA di Grosseto Riccardo Breda, del presidente provinciale FIAIP Luca Vitale e del presidente di Confedilizia Grosseto Paola Tamanti.

“Il 26 settembre prossimo Grosseto ospiterà la Festa nazionale del Condominio – ha illustrato Paola Tamanti di Confedilizia -. Una manifestazione, da noi promossa e giunta ormai alla sua 12^ edizione, che pone l’attenzione su un modo di vivere che coinvolge la stragrande maggioranza dei cittadini italiani: una convivenza che si suole dire forzata, ma che può far sbocciare rapporti umani profondi, amicizie e scambi solidaristici, che talvolta sostituiscono il ruolo della famiglia. La vita in condominio è anche condivisione di spazi e servizi comuni, in un’ottica di risparmio economico e ambientale, aspetto questo che sta diventando sempre più importante. Grazie ai partner pubblici che ci hanno dato fiducia, in primo luogo alla CCIAA di Grosseto, al Comune di Grosseto e alla Proloco”.

Tra i temi centrali della festa la termoregolazione e contabilizzazione dei consumi negli impianti di riscaldamento centralizzato anche in vista degli obblighi che scatteranno dal 31 dicembre 2016, e per i quali i condominii avranno necessità di intervenire sugli impianti fin da subito. Filo conduttore sarà l’evoluzione del condominio in comunità consapevole e partecipata. Il mattino sarà dedicato all’approfondimento ed alla riflessione sulle diverse esperienze nate dal condominio (condohotel, albergo diffuso, cohousing…), sul nuovo ruolo dell’amministratore condominiale e saranno presentati i corsi di formazione per amministratori di condominio per l’anno 2015/2016. Durante l’intera giornata esperti nella materia (avvocati, amministratori condominiali ecc.) e ditte specializzate nella fornitura di servizi condominiali all’avanguardia dell’efficienza e del risparmio energetico saranno a disposizione di chiunque voglia chiedere approfondimenti e informazioni. Previste anche lezioni su come tenere al meglio le piante da appartamento e come organizzare un orto nel proprio balcone. Per riconoscere al condominio il ruolo di spazio da vivere, sarà premiato il cortile condominiale più accogliente, ma ci saranno anche musica dal vivo con gli Efuza, intrattenimenti per i bambini e degustazioni. Sarà presentata l’associazione Amici veri, a tutela dei diritti degli animali in condominio.

Nel pomeriggio seguirà un ulteriore approfondimento dedicato agli agenti immobiliari e alla figura dell’agente-amministratore condominiale con aggiornamento sulle locazioni turistiche e CCNLL alla presenza fra gli altri del vicepresidente nazionale FIAIP Stefano Bertelli.

“Trovo interessante e di grande attualità il tema della Festa nazionale organizzata da Confedilizia – ha commentato Riccardo Breda, presidente della Camera di commercio di Grosseto – incentrato sulle opportunità di benessere collettivo derivanti dal buon funzionamento della convivenza condominiale, con aspetti virtuosi relativi al risparmio energetico, al decoro urbano, alle opportunità concrete per imprese e cittadini derivanti da un tale contesto. Argomenti che rientrano anche tra le competenze della Camera di commercio, attraverso, ad esempio, l’importante esperienza della Camera arbitrale e di conciliazione, che ricopre specifiche competenze nelle controversie condominiali. La materia condominiale, tra l’altro, è una tra quelle per le quali la normativa prevede la mediazione obbligatoria. La Cciaa non è l’unico organismo accreditato ma sicuramente è un soggetto di assoluto rilievo. La Camera di commercio di Grosseto è stata la terza Camera di Commercio di Italia a ottenere l’iscrizione nel registro tenuto dal Ministero della Giustizia, fin dal 2007, e da allora ha contribuito con la propria attività alla diffusione delle soluzioni stragiudiziali alle controversie, nell’ottica del buon andamento civico e della convivenza virtuosa.”

Ad oggi l’Azienda speciale COAP è iscritta come Organismo di mediazione ed è accreditato al Ministero della Giustizia quale ente di formazione per Mediatori, con un elenco di 57 mediatori e 29 arbitri. Nel corso dell’anno 2014, l’Organismo ha gestito un totale di n. 375 procedure di mediazione di cui n. 221 obbligatorie (ex art. 5), e di queste n. 23 sono state ricondotte alla materia condominiale, con un valore medio pari ad € 49.064,16 ed una durata pari a circa 69 giorni (durata inferiore al limite temporale che la norma dispone in 3 mesi). Nel corso dell’anno 2015 sono state già gestite n. 19 procedure in materia condominiale con un valore medio pari ad € 45.531 ed una durata pari a circa 36 giorni.

“Oggi più che mai appare necessario promuovere i momenti di aggregazione e di costruzione di uno spirito collaborativo che sia capace di favorire il confronto e la convivenza tra le persone – commenta Antonella Goretti, assessore alle politiche sociali e alla casa del Comune di Grosseto – L’evento promosso da Confedilizia è in questo senso una bella idea che va coltivata e riproposta.”

La festa di svolgerà sabato 26 settembre presso la Contrattazioni della Camera di commercio di Grosseto e piazza del Museo Archeologico di Grosseto dalle ore 9 in poi. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.