Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giuntini «Pro loco da tempo inattiva. Bilanci mai trasmessi dal 2011: così si rischia la cancellazione»

MASSA MARITTIMA – In una lettera indirizzata al presidente in carica dell’associazione Proloco di Massa Marittima Alberto Rossi, il sindaco Giuntini chiede la convocazione urgente del Consiglio di Amministrazione, cui fa parte come da Statuto, anche il Comune. “Vogliamo capire quale sarà il futuro di questa associazione, sia per quanto concerne gli assetti dirigenziali sia per la programmazione degli eventi invernali” spiega il Sindaco Marcello Giuntini.

“Nel corso di assemblee pubbliche ed in varie dichiarazioni a mezzo stampa, il presidente in carica Alberto Rossi ha infatti spesso annunciato le proprie imminenti dimissioni, dovute ad impegni lavorativi; affermazioni rafforzate anche da altri componenti del gruppo che ne hanno più volte anticipato la volontà di scioglimento. Ma nessuna comunicazione ufficiale è arrivata all’Amministrazione comunale. Abbiamo constatato il disimpegno dell’associazione – prosegue il sindaco – in occasione degli eventi primaverili ed estivi che generalmente organizzava e che quest’anno sono stati allestiti da altri soggetti. Penso ad esempio al Carnevale massetano o alla Notte Bianca”.

“Visto l’importante ruolo svolto dalla Proloco da vari anni nella cura e nell’organizzazione di iniziative di vario genere, indirizzate alla promozione turistica e a vivacizzare la città, è necessario e non dilazionabile rivitalizzare questo importante organismo cittadino, al fine di non disperderne il ruolo; ciò è condizionato dalle intenzioni del presidente e del resto dei componenti del Consiglio di amministrazione che non possono permanere in un perdurante stato di inattività ed immobilità senza giungere a decisioni di sorta, con conseguente discapito dell’interesse di tutti i propri soci e della cittadinanza in generale”. In attesa della convocazione dell’incontro, il Comune nella lettera indirizzata a Rossi, ricorda al presidente che si rende inderogabile e necessario provvedere anche “agli adempimenti annuali nei confronti dell’amministrazione provinciale di Grosseto, quale organismo di vigilanza, in quanto è risultato che sin dal 2011 non sono stati trasmessi i bilanci preventivi e consuntivi annuali, né comunicate le date di convocazione dell’assemblea generale cui compete l’approvazione degli stessi. Ciò anche al fine di non fare incorrere l’associazione nel rischio di cancellazione dall’apposito Albo provinciale, fatto che la escluderebbe dai benefici conseguenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.