Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ un Grosseto sprecone, Giacomarro: «Le partite durano 90 minuti»

Più informazioni su

GROSSETO – Altro pareggio con tanti gol per il Grosseto, ma questa volta c’è amarezza tra i biancorossi, per aver buttato al vento i tre punti dopo essere stati avanti per 2-0. Invece il Lanusei ha dimostrato che con umiltà si possono ottenere i risultati. Questo il commento dei protagonisti a fine gara.

Domenico Giacomarro (allenatore Grosseto): «Purtroppo quando ti ammiri nel calcio non ottieni niente. Vedendo il primo tempo finito solo 2-0, ho detto ai ragazzi che a livello di intensità ci poteva far male. E’ successo tutto questo perché subentra l’appagamento e non va bene dal punto di vista mentale. Da una squadra che giocava a calcio ci siamo trasformati in una che aveva paura. Dobbiamo lavorare sulla testa dei ragazzi. Abbiamo pagato le due partite ravvicinate, anche perché spendiamo molto, sprecando tanto. Domenica dobbiamo recuperare i punti persi, anche perché le partite non durano 45 minuti».

Francesco Loi (allenatore Lanusei): «Se parliamo della prima mezz’ora penso che ci fosse una sola squadra in campo. Grosseto nettamente superiore, però dopo il 2-0 abbiamo trovato l’assetto giusto cambiando modulo, ultimi 5 minuti abbiamo avuto palla gol importante che ci ha ridato coraggio. Nello spogliatoio ho detto ai ragazzi che il calcio è uno sport strano. Le cose possono cambiare anche con un episodio. Poi i ragazzi sono stati bravi nel secondo tempo a fare un’altra partita. Se avessimo vinto non sarebbe stato un furto, anche se i valori del campo dicevano altro. Tutti noi facciamo un altro lavoro, venire qua per noi è un traguardo, giocare in questo stadio è stato emozionante. La mia squadra ha dimostrato valore».

Giuseppe Lauria (centrocampista Grosseto): «Questo purtroppo è il calcio. Con i se e con i ma non si fa niente a mio modo di vedere fatta ottima prestazione nel primo tempo. Per fortuna giochiamo nuovamente domenica. Riprendiamoci subito».

Samuele Curreli (attaccante Lanusei): «Eravamo costretti a ripartire con il loro gioco. In occasione del gol sono onesto, non volevo segnare, volevo crossare per un compagno e invece il pallone è entrato. Poi ho avuto l’occasione per fare anche il 3-2 nei minuti di recupero, ma forse sarebbe stato troppo. Il primo tempo poteva finire 4-0 per loro, ma non l’hanno chiuso. Secondo me il Grosseto sarà una squadra protagonista, molto forte dal centrocampo in su».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.