Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Firme contro la riforma della sanità. In Piazza c’è Fratelli d’Italia

Luca Minutcci: «Al via la raccolta delle firme a favore della proposta di referendum abrogativo della legge Regione Toscana nr. 28/2015 sul riordino della Sanità Toscana. Chiediamo ad altre forze politiche e ai cittadini aiuto»

ORBETELLO – Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Orbetello ha aperto in questi giorni la raccolta firme a favore del referendum abrogativo della legge regionale Toscana 28/ del 015 “Disposizioni urgenti per riordino dell’assetto istituzionale e organizzativo del Servizio Sanitario Regionale”.

«Siamo profondamente contrari al riordino della sanità toscana voluta da Rossi – scrive Luca Minucci esponente di Fratelli d’Italia a Orbetello –, perché è importante difendere la sanità pubblica e gratuita per tutti. Diciamo un secco no alla progressiva privatizzazione attraverso le polizze assicurative. Vogliamo una sanità efficiente con riduzione dei tempi di attesa per le visite specialistiche e delle liste di attesa degli interventi chirurgici programmati».

«Inoltre crediamo che le macro-fusioni, come quelle prevista in questa legge che porteranno le ASL da 12 a 3 hanno già dimostrato di non essere la scelta giusta. Difatti in altre realtà dove questo è accaduto, abbiamo assistito a un aumento dei costi e ad una riduzione dell’efficienza e della qualità dei servizi».

«Il gigantismo organizzativo in sanità non paga: aumenta la complessità organizzativa e finanziaria, diminuisce la capacità di controllo sul funzionamento dei servizi e aumentano le distanze tra il livello decisionale e la partecipazione democratica, e si riducono quasi a zero le possibilità di influenza dei sindaci e delle comunità locali».

«Riteniamo inoltre che queste scelte porteranno il nostro territorio ad un ruolo ancor più marginale nelle scelte organizzative, decretando in modo inesorabile la fine del presidio ospedaliero di Orbetello. Che abbiamo il dovere di difendere con le unghie e con i denti».

«Chiediamo a tutti i cittadini e a tutte le forze di opposizione di aiutarci nella raccolta delle firme e nella massima diffusione dell’importanza di questa iniziativa».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.