Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un nuovo polo scolastico, Casamenti: «Proporrò la realizzazione»

Più informazioni su

ORBETELLO – «Per Orbetello Scalo, Neghelli, centro storico appare ormai fondamentale e non più rinviabile la realizzazione di un nuovo Polo Scolastico moderno, funzionale, attrezzato e all’avanguardia con i tempi e con le nuove sfide scolastiche che i giovani devono affrontare che ponga gli insegnanti nelle condizioni migliori per poter svolgere serenamente il loro prezioso lavoro e dia ai ragazzi e alle famiglie una struttura unica, sicura e moderna dove apprendere». Andrea Casamenti, capogruppo consiliare dell’opposizione, rilancia così l’idea.

«Un nuovo polo scolastico immerso nel verde dotato anche di apposite palestre e tutto quello che è necessario. Le strutture di Orbetello Scalo e Neghelli non hanno avuto alcuna manutenzione e le promesse fatte dalla giunta Paffetti si sono rivelate false – spiega -. Oggi serve un investimento forte che la nuova amministrazione comunale dovrà assumere e portare avanti da subito con finanziamenti esterni ma anche con propri fondi che non mancano al comune per la parte investimenti, per quanto se ne racconti falsamente il contrario; va ripreso quindi e aggiornato alle nuove sfide il progetto all’interno dell’area idroscalo e per questo motivo chiederò a tutta la coalizione di farne un punto fondamentale del programma di governo per i prossimi cinque anni di legislatura, un punto che dovrà essere realizzato e su cui dovremo stilare patti precisi con i cittadini».

«Poche chiacchiere per i nuovi amministratori e fatti da subito con la nuova legislatura; potranno esserci cittadini favorevoli e contrari ma il comune deve crescere in servizi e non può rimanere il fanalino di coda e crogiolarsi nell’immobilismo come l’attuale amministrazione comunale che aveva promesso tanto e poco o niente ha realizzato. – aggiunge – Per quanto riguarda invece Albinia dopo ormai tre anni dall’alluvione con tutti i soldi già stanziati dalla Regione toscana come lavoro post alluvione la vecchia scuola elementare che doveva essere abbattuta a febbraio 2013 è stata abbattuta in questi giorni».

«La nuova scuola elementare che doveva essere realizzata entro gennaio 2014 secondo le promesse della giunta Paffetti dopo 34 mesi dall’alluvione ancora è purtroppo ancora in alto mare e manca ancora l’approvazione del progetto definitivo. Caso unico in Toscana. Purtroppo i bambini per questa legislatura non potranno avere  una nuova scuola come gli era stato solennemente promesso – conclude Casamenti -. La prossima amministrazione comunale dovrà dare massima attenzione alla ricostruzione della scuola di Albinia ponendola come priorità assoluta in modo che i lavori finanziati dalla Regione siano conclusi bene ed in breve tempo senza ritardi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.