Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Grosseto la nuova macchina per la radioterapia. Servizio fermo fino a gennaio

La chiusura è necessaria per eseguire i lavori per l’installazione. I nuovi pazienti saranno spostati in altre Asl, mentre non vengono interrotti i servizi ambulatoriali

Più informazioni su

GROSSETO – Da gennaio 2016, all’ospedale Misericordia di Grosseto, sarà in funzione un nuovo e moderno strumento per la radioterapia. La macchina sarà affiancata a quella già in funzione e consentirà di effettuare anche i trattamenti più sofisticati, per i quali i pazienti grossetani erano finora costretti a spostarsi in altre strutture sanitarie.

Pertanto, come annunciato lo scorso luglio, dal 28 settembre partono i lavori nei locali della Radioterapia per realizzare un nuovo “bunker” che ospita lo strumento, sostituire la consolle e per altri interventi che richiedono l’interruzione dell’attività fino a gennaio 2016.

I pazienti grossetani che devono effettuare i trattamenti in questo periodo, saranno indirizzati in altre strutture nelle Aziende di Siena e Livorno, con le quali la Asl 9 ha già preso accordi per garantire l’assistenza, mantenendo la continuità nella presa in carico. Le persone che avvieranno le sedute in altre Asl, infatti, saranno comunque seguite dalla Radioterapia di Grosseto, che continua ad effettuare prestazioni ambulatoriali e consulenze anche nel periodo di interruzione delle sedute. Così come il monitoraggio dello stato di salute successivo alla radioterapia, eventuali interventi e consulenze saranno effettuati a Grosseto, dove il paziente viene mantenuto in carico.

L’Azienda si scusa con i nuovi pazienti che tra settembre e gennaio dovranno spostarsi in altre sedi, considerando, comunque, che l’installazione della nuova macchina porterà vantaggi significativi, in termini di assistenza, di ulteriore qualità del servizio e di miglioramento dei tempi di attesa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.