Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Successo per Saturnia Festival: obiettivo per il 2016 trasformare le piazze in sale da concerto

Bilancio positivo per la rassegna musicale arrivata alla sua decima edizione

Più informazioni su

MANCIANO – La decima edizione della rassegna musicale Saturnia Festival si è chiusa con un grande successo di pubblico. Organizzata dalla Filarmonica A. Ponchielli di Saturnia e dal Comune di Manciano, la rassegna concertistica è un appuntamento tradizionale dell’estate maremmana molto atteso da residenti e turisti che quest’anno si è svolta dal 21 agosto al 5 settembre, coinvolgendo le piazze di alcuni dei borghi più affascinanti della Maremma, nel comune di Manciano: Saturnia, Montemerano, Borgo Capanne e San Martino sul Fiora. Realizzato con lo storico contributo della Bcc di Saturnia e Costa d’Argento, in partnership con Terme di Saturnia, il festival ha regalato musica di qualità a un pubblico vasto, infatti il programma è stato messo a punto pensando anche a chi non frequenta abitualmente le sale da concerto con un’offerta che ha abbracciato generi e stili musicali anche molto diversi tra di loro.

Il festival ha mantenuto la promessa dell’alta qualità dei programmi e delle esecuzioni musicali fusi con l’atmosfera rilassata di una serata di fine estate, dando vita ad una vera e propria festa della musica. Inoltre, la serata conclusiva  del 5 agosto è stata un gran successo e per la prima volta ha visto suonare il gruppo dei giovani della scuola di musica con la Filarmonica Amilcare Ponchielli di Saturnia. L’amministrazione comunale di Manciano tiene a ringraziare tutti gli sponsor, in particolare la Banca di Credito Cooperativo e Costa d’Argento e Terme di Saturnia, che grazie al loro contributo è stato possibile realizzare tutto questo. “Il festival – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Manciano, Giulio Detti – ha festeggiato il suo decimo compleanno, con una fantastica serata conclusiva, in cui si sono esibiti i ragazzi della scuola di musica assieme alla Filarmonica Amilcare Ponchielli di Saturnia, in una piazza gremita come poche volte in passato. In questi anni, la continua crescita qualitativa del festival è stata affiancata dallo sviluppo delle attività della Filarmonica e di tutte le iniziative che gravitano attorno ai suoi protagonisti. Faccio riferimento alla scuola di musica per bambini e ragazzi ma anche al coro afro-gospel, la cui costante crescita artistica ci rende molto orgogliosi. Voglio quindi ringraziare il direttore artistico del festival Massimiliano Tonsini, tutto il consiglio della filarmonica e in particolare il suo presidente Elena Bartolini, per il loro impegno che consente di offrire serate di grande qualità in tutto il comune di Manciano”.

Il direttore artistico Massimiliano Tonsini crede che il successo del festival sia frutto del lavoro di squadra tra tutti i soggetti che hanno preso parte all’iniziativa: dai residenti ai turisti, dalla scuola di musica alle istituzioni, dai partner ai musicisti. “Dal punto di vista musicale – spiega Tonsini – quello di quest’anno è stato un festival che ha lasciato spazio alla veste classica dei generi più diversi, creando una commistione che ha contribuito a far diventare la rassegna una vera e propria festa della musica. Il risultato artistico è stato eccellente, grande la partecipazione di pubblico. Siamo diventati grandi e dopo dieci anni di rassegna stiamo già pensando alla prossima edizione con obiettivi ancora più ambiziosi: trasformare le meravigliose piazze in vere sale da concerto”. “Siamo felici – spiega Elena Bartolini presidente del consiglio di amministrazione della Filarmonica Amilcare Ponchielli di Saturnia – di aver raggiunto in questi 10 anni un alto livello e qualità dei concerti e riuscire a fare tutto questo con poche risorse ha del miracoloso. Grazie allo sforzo di tante persone e realtà economiche siamo riusciti a dare all’evento un risalto dal punto di vista culturale e turistico. Turisti che grazie al festival hanno prolungato la vacanza e hanno goduto di più della ristorazione maremmana. Una coppia di francesi ha persino offerto due bottiglie di champagne ai musicisti mentre facevano le prove. Questa è la riprova che questo festival lascia il segno e che è pronto, anno dopo anno, a crescere e migliorarsi. “Ogni anno è un piacere per la nostra Banca sostenere questo Festival che abbiamo visto crescere nel tempo – dichiara il presidente della Banca di Saturnia e Costa d’Argento Fernando Antonio Andreini – e siamo molto soddisfatti del successo di pubblico sempre più numeroso. Un risultato ottimo a beneficio del nostro territorio. Ospitare spettacoli di alto livello artistico, infatti, aiuta ad incrementare il turismo e contribuisce allo sviluppo dell’economia locale. Siamo dunque lieti che dietro ad una manifestazione tanto apprezzata ci siano professionalità affermate come il Maestro Tonsini e la Filarmonica Ponchielli, una realtà locale molto importante da noi sostenuta costantemente, oltre che con un contributo annuale, anche attraverso agevolazioni riservate ai nostri soci che abbiano i figli iscritti alla scuola di musica”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.