Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Le ricette di Rossi sono un libro dei sogni». Forza Italia contro il governatore

GROSSETO – Forza Italia boccia il “piano Rossi” per rilanciare economia e sviluppo in Maremma. A parlare è il coordinatore provinciale degli azzurri Sandro Marrini.

«Polo agroalimentare, finanziamenti da milioni di euro, strategie contro il rischio idrogeologico, soluzione dei problemi infrastrutturali della nostra provincia. Ogni volta che il governatore Enrico Rossi viene a farci visita in Maremma siamo costretti ad ascoltare sempre le solite dichiarazioni in politichese, senza l’ombra di un progetto concreto, e così è stato anche stavolta. Il presidente della Regione Toscana è arrivato alla Festa dell’Unità del Partito Democratico di Grosseto e ha iniziato a snocciolare promesse che sentiamo da anni, ma delle quali ancora non si vede neppure una bozza di progetto».

«Quello che da anni il centrodestra tenta di far capire alla Regione è che senza infrastrutture è inutile continuare a parlare di ampliare i settori commerciali: perché prima si costruiscono le fondamenta, dopo si pensa all’arredo. Ad esempio, nel Grossetano dobbiamo fare i conti da sempre con il grande disagio relativo alle strade: basti pensare a quanto è accaduto alla Senese negli ultimi giorni, con un’arteria di scorrimento – già problematica di per sé – che si ritrova bloccata perché è ceduta una parte del soffitto di una galleria».

«Per gli automobilisti la strada si allunga di poco, ma per chi deve trasportare merci la situazione si complica: quasi sessanta chilometri in più da fare, slittamento delle consegne, aumento della spesa per il carburante. E ora il governatore Rossi arriva in Maremma, ospite della festa del suo partito, e ci dice che in fondo i venti milioni di euro utili a realizzare un polo agroalimentare nella nostra provincia si possono trovare con facilità. Peccato che poi Rossi non ci spieghi come possiamo trasportare quei prodotti fuori dai nostri confini. Non abbiamo infrastrutture adeguate neppure a far arrivare i turisti e si continua a promettere interventi mai realizzati: forse il governatore non conosce bene la nostra situazione? Abbiamo fiumi che straripano appena piove un po’ di più, causando danni enormi; abbiamo strade che crollano dopo un temporale; abbiamo un unico vero collegamento stradale che porta a Grosseto, del quale non si conosce il destino. Forse Rossi, prima di parlare così, dovrebbe partire dalle basi per risolvere le carenze ataviche di questa provincia e solo dopo pensare ai mega-progetti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.