Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Fondazione Grosseto cultura ringrazia i propri soci con una serata di musica

GROSSETO – E’ stato un momento di incontro, di scambio di idee, di bilancio e anche di musica e di riflessione culturale: si è svolta al Cassero Senese la Festa del Socio della Fondazione Grosseto Cultura dedicata a coloro che nel corso dell’anno seguono da vicino e sostengono le attività della Fondazione stessa. Al Cassero Senese hanno partecipato quasi 150 soci. Per loro dalle 19 alle 20.30 si sono aperte le porte della mostra “Uomini ed elefanti nella Maremma preistorica” ed è stato Andrea Sforzi, direttore del Museo di Storia Naturale della Maremma, a guidare la visita. Poi il tradizionale buffet organizzato dallo chef Matteo Santoni nella cornice suggestiva del Cassero. Loriano Valentini, presidente della Fondazione e Giovanna Stellini, assessore del Comune di Grosseto hanno aperto una riflessione sulla cultura in città salutando tutti i soci. Ha detto Loriano Valentini rivolgendosi proprio ai soci: “E’ grazie al vostro sostegno e alla vostra partecipazione che la Fondazione può crescere e arricchirsi di idee e di proposte nuove. Ci auguriamo che i buoni risultati del 2015 siano ripetuti e accresciuti anche nel 2016”.

Poi è stato il momento dell’intrattenimento culturale e musicale: l’editore di Effigi Mario Papalini ha presentato il libro “Metagrafie” e il cd “Oniricolorsounds” del musicista Stefano Ordini, al quale ha fatto seguito il concerto di Stefano Ordini al pianoforte, eccellenza musicale del territorio che non suonava da tempo a Grosseto, e di Piero Bronzi al sax. E’ stato un successo!

Tra gli ospiti della serata Monica Barni vicepresidente della regione Toscana e assessore regionale alla Cultura, Università e Ricerca, e gli assessori del Comune di Grosseto Giovanna Stellini, Antonella Goretti e Luca Ceccarelli.

Durante la serata è stato distribuito fra i soci un questionario per suggerimenti e idee da proporre alla Fondazione, nello spirito di reciproco confronto e partecipazione.

Intanto fervono i preparativi per il grande evento di settembre, La Città Visibile che sarà inaugurata il 12 settembre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.