Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scocca l’ora delle Cudere: pronte per l’esordio nel campionato italiano

GROSSETO – Finalmente è arrivato anche per loro il momento di scendere in campo. Le “Cudere” la formazione femminile di flag football, che appartiene alla società dei Veterans Grosseto è pronta all’esordio nel campionato italiano che ormai bussa alle porte. Ricordiamo che il flag football è la versione senza contatto del football americano e nonostante la poca notorietà, è uno sport che viene praticato in Italia da almeno 20 anni in campionati maschili e misti. Dal 2012 la Fidaf, organizza il campionato femminile a Grosseto. Il capoluogo maremmano, è diventato un punto di riferimento importante per questa disciplina sportiva, grazie anche alla “Fattoria La Principina” che da anni ospita le finali dei campionati femminili, maschili e junior; e non solo.

In Maremma, l’anno scorso sono stati disputati anche i campionati mondiali e europei. Non fanno eccezione le finali del campionato femminile di flag football, che si giocheranno in Maremma, durante il primo week end di ottobre. Ci sono voluti due anni di formazione e di preparazione alla squadra delle ragazze maremmane per farsi trovare pronte. Purtroppo la recente esondazione del fiume Ombrone, che ha distrutto l’impianto sportivo dei Veterans, ha messo in difficoltà le ragazze che sono riuscite ad riorganizzarsi e a trovare un campo di allenamento alternativo e la giusta concentrazione in queste ultime settimane di allenamento.

Il campionato femminile della Fidaf è nazionale e diviso in due gironi. Il girone “Nord” che comprende: Ranzide Trieste, Panthers Parma Linx Arona, Modena Cipers e Cudere Grosseto. E’ certamente un girone di ferro e sarà molto impegnativo. Le triestine sono due volte campionesse d’Italia e le altre squadre non sono da meno. Il girone “Sud”, vede schierate: Morrigans Palerno, Black Matas Messina e le forti campionesse d’Italia Pink Elefants Catania. Ogni girone giocherà le partite di “Regolar Season” in due giornate. Le squadre si misureranno con tutte le avversarie del girone. Successivamente, nella fase “Interdivisional”, Le formazioni di un girone e dell’altro s’incroceranno determinando l’accesso alle finali e alla conquista del titolo italiano. Le “Cudere” faranno il loro esordio a Modena, domenica 6 settembre, giocando ben quattro partite con formazioni molto esperte. L’obiettivo per le grossetane, come matricole nel campionato italiano, è quello di fare sopratutto esperienza. Il secondo “Bowl” si giocherà a Ferrara l’ultima domenica di settembre, e la fasi interdivisionali e le finali in casa, il primo week end di ottobre alla “Fattoria La Principina” “Partecipare a questo campionato è già una soddisfazione”.

Luca Barellini: «Abbiamo un buon gruppo di atlete che hanno voglia di imparare e divertirsi. Ci stiamo allenando da tempo. Il team da allora è migliorato notevolmente. La strada è ancora lunga, sono molti gli aspetti tecnici da migliorare. Con le giuste motivazioni e gli stimoli giusti, possiamo fare una bella esperienza crescere e migliorare sempre di più»,

Luca Leonardelli; «Abbiamo lavorato bene preparandoci per il campionato nazionale. Siamo cresciuti sia a livello tecnico sia nell’unione del gruppo, grazie anche agli allenatori che sono venuti ad aiutarci, Giacomo Daviddi e Marco Corsini».

Questo il coaching staff delle Cudere: hc Roberto Mattta, def coordinator Luca Barellini, off coord Luca Leonardelli, def coach Giacomo Daviddi. Accompagnatori-Assistenti: Stefano Volandri, Gennaro Riemma, Vladimir Bemmo Pogo, Marco Corsini. Formazione Cudere: G. Bardi, L.Barellini, M.Corsini , C. Cortesi, R. Di Nardi, E.Gioia, L. Leonardelli, A.Mancioppi, T.Menichetti, I.Neri, M.Neri, C.Niccolini, I.Parrucci, G.Petrucci, G.Sacchini, I.Simoni, S.Siveri, A.Sorresina, J.Tonini, L.Venturi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.