Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raduno regionale: a Grosseto 86 giovani atleti

Più informazioni su

GROSSETO – Riparte la stagione dell’atletica e la città di Grosseto torna di nuovo protagonista. Questa volta per il raduno regionale estivo, ospitato per il secondo anno consecutivo dal capoluogo maremmano. Sono ben 86 gli atleti coinvolti, fra allievi (nati negli anni 1998-99), cadetti (2000-01) e ragazzi (2002-03), che si preparano al campo Zauli per quattro giornate, da mercoledì 26 a sabato 29 agosto.

Insieme a loro anche 17 tecnici, quindi il totale è di 103 partecipanti con alloggio all’Hotel Fattoria La Principina e alcuni allenamenti svolti a Castiglione della Pescaia. Un appuntamento organizzato dal Comitato Regionale Fidal Toscana, in collaborazione con l’Atletica Grosseto Banca della Maremma del presidente Adriano Buccelli, che ha quattro cadetti biancorossi nello stage: il marciatore Riccardo Ciregia, i mezzofondisti Matteo Leccadito e Chiara Vinciarelli, l’ostacolista Guglielmo Mainetti.

«Ci troviamo bene a Grosseto – dichiara il fiduciario tecnico regionale Renzo Avogaro – sia per gli impianti sportivi che dal punto di vista logistico. Il raduno è una tappa importante dell’attività in vista soprattutto dei campionati italiani cadetti, che si svolgeranno a Sulmona nel secondo weekend di ottobre. Possiamo valutare il progresso dei giovani atleti, senza dimenticare che si tratta inoltre di un momento di socializzazione».

Soddisfazione per l’iniziativa espressa anche da Paolo Borghi, vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto. Fra i tecnici presenti, il maremmano Claudio Pannozzo che è il referente regionale per il mezzofondo e nella giornata di apertura ha tenuto un incontro sul tema “Rigenerazione e allenamento: il giusto recupero nelle specialità di endurance”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.