Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Open space e via le scrivanie: Simiani rivoluziona via Svizzera

Più informazioni su

GROSSETO – Quello che non manca è la foto di Enrico Berlinguer, indimenticato leader del Pci. Per il resto in via Svizzera, la sede provinciale del Partito democratico, tutto è cambiato. Via le scrivanie e le porte chiuse. Avanti con gli open space e gli spazi condivisi.

Quella messa in atto da Marco Simiani, segretario Pd da poco più di un mese, è un piccola rivoluzione, fatta in pochi giorni, subito dopo la sua elezione. Nella sede del partito infatti è cambiato tutto: non ci sono più singole scrivanie nella varie stanze e anche in quella riservata ai segretari, prima dei Ds e più recentemente del Pd, adesso c’è un ampio tavolo da riunioni. Anche la storica sala delle assemblee è stata rivoluzionata. Non più le sedie disposte in fila, ma un piccolo “parlamentino” a semicerchio.

Una bella “rinfrescata” nello stile renziano che è proprio di Simiani. Un rottamatore che per il momento ha iniziato a rottamare mobili e vecchi metodi. «Naturalmente – fanno sapere da via Svizzera – non abbiamo buttato via niente. È tutto catalogato». Ma l’impressione che si ha entrando nella sede dei democratici è comunque di cambiamento.

Se questo cambiamento rispecchierà anche le attività e le politiche del Pd maremmano ci sarà tempo per capirlo, soprattutto nei prossimi mesi quando Simiani si troverà a lavorare per le amministrative che nel 2016 interesseranno in Maremma cinque comuni: Grosseto. Orbetello, Castiglione della Pescaia, Scansano e Roccalbegna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.