Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trofeo Fairplay a Festambiente, premiate quattro società

RISPESCIA – Quattro premi per quattro partecipanti. A vincere questa volta non sono stati i più forti ma i più corretti. Il Trofeo Fairplay a Festambiente ha visto la partecipazione delle quattro scuole calcio grossetane che si sono impegnate nell’arco della manifestazione per insegnare calcio ai piccoli visitatori, chiaramente nell’ottica del fairpaly. Nuova Grosseto Barbanella, Saurorispescia, Fortis Grosseto e Futura si sono sfidate sull’Ecocampo sport di Ecopneus, un campo fatto con pneumatici riciclati, in un quadrangolare che ha visto vincere tutte e quattro le squadre partecipanti.

I ragazzi oltre a ricevere la targa premio, hanno anche incontrato sempre sul campo personaggi della politica, dello sport e della musica. Il primo giorno della festa hanno sfidato ai rigori il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, mentre l’11 agosto hanno palleggiato con Luca Barbarossa, cantante e capitano della Nazionale cantanti, e il 13 agosto hanno sfidato addirittura una selezione di calciatori del Grosseto calcio.

Infine, per concludere la serie di appuntamenti legati al calcio all’interno di Festambiente, l’incontro pubblico “L’altra faccia del pallone”: una passeggiata nel mondo del pallone che conta, ovvero quello della solidarietà e della sportività, diviso in tre parti. La presentazione del libro “La città del football: viaggio nella Londra del calcio” in cui l’autore Gianni Galleri ripercorre la nascita del calcio inglese tra stadi, storie e aneddoti; il calcio come veicolo di solidarietà, spiegato da Roberto Picardi uno degli allenatori dell’Inter campus, e infine come s’insegnano calcio e sportività ai bambini, sottolineato da Lorenzo Falconi allenatore della Nuova Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.