Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La musica Tuareg tra rock e desert blues: al Teatro delle Rocce arriva Bombino

Più informazioni su

GAVORRANO – Quando la voce del deserto del Sahara si mescola con il rock di Nasville nasce il desert blues di Goumar Almoctar, conosciuto come Bombino. L’artista nato e cresciuto in Niger, ad Agadez, nel nord dell’Africa, nella tribù dei Tuareg Ifoghas, che lotta da secoli contro il colonialismo e l’imposizione dell’Islam più severo, sarà domenica 16 agosto a Gavorrano, con il suo Nomad tour, al Teatro delle Rocce, alle 21.30, per la serata dedicata al Grey Cat Jazz festival.

Sin da giovane diventa allievo del celebre chitarrista Tuareg Haia Bebe e poco dopo entra a far parte della sua band, acquisendo il soprannome di Bombino, una storpiatura dell’italiano “bambino”. Inizia ad appassionarsi a Jimi Hendrix e Mark Knofler, di cui studia le tecniche durante i pascoli tra Algeria e Libia. Tornato in Niger Bombino intraprende la carriera di musicista a tempo pieno ed il suo talento non passa inosservato.

Il primo album risale al 2009, Group Bombino – Guitars from Agadez, vol. 2. Nel frattempo la fama del giovane talento cresce fino ad essere conosciuto in tutto il mondo e suonare nei più importanti festival musicali, con collaborazioni di tutto rispetto, tra cui quella con Keith Richards. Dan Auerbach (The Black Keys) incontra Bombino e ne rimane folgorato, decidendo così di produrre Nomad, il terzo disco uscito in tutto il mondo ad aprile 2013, Nomad è l’incontro del desert-rock con il blues, suonato dalle abili mani di Bombino ed arricchito dalla sua voce intensa e vigorosa.

Il disco affascina anche cantautori italiani, uno fra tutti il cantautore Jovanotti che resta affascinato dal cosiddetto Jimi Hendrix del deserto che si è esibito anche4 alla festa della Taranta, davanti a oltre 150 mila persone.

Compositore e chitarrista desert-rock, Bombino si rifà alle sonorità tipiche degli anni 60-70, da Jimi Hendrix a Jimmy Page, inserendole in un contesto rock-blues di matrice americana arricchito da vocalismi in Tamasheq, la lingua Tuareg.

Biglietti: Posto unico intero 12 € / ridotto 10 €

Prevendite: Circuiti Box Office 055 210804 www.boxol.it  e TicketOne www.ticketone.it

Informazioni 055 240397 – 0566 52012

www.eventimusicpool.it

www.facebook.com/GreyCatJazzFestival

Info: www.teatrodellerocce.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.