Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forza Italia «Sulla Laguna vogliamo la verità. Cronaca di un disastro annunciato»

ORBETELLO – «Guai se si dovesse sacrificare la tutela di un ecosistema delicato e prezioso come la laguna di Orbetello sugli altarini delle burocrazie e del rimpallo di competenze. Vogliamo chiarezza e impegni pianificati a ogni livello istituzionale da parte di tutti gli attori coinvolti nella gestione del sistema-laguna». Lo afferma il coordinatore provinciale di Forza Italia a Grosseto Sandro Marrini, pronto a battersi affinché la terribile morìa verificatasi nelle scorse settimane non finisca nel dimenticatoio delle ferie d’agosto.

«In Regione – ricorda Marrini – il capogruppo di Forza Italia Stefano Mugnai ha presentato ben due interrogazioni su quanto accaduto a Orbetello, e non vediamo l’ora di avere le risposte a quei quesiti. Abbiamo chiesto e ottenuto lo stato di calamità, certo, ma non possiamo fermarci qui. Non dopo che è venuto fuori che i biologi già nella scorsa primavera avevano segnalato l’innalzamento termico delle acque lagunari e altri problemi legati al carico organico delle masse vegetali, alla riduzione dell’ossigeno disciolto nella notte, tutte situazioni che il basso livello delle acque non aiutava di sicuro. Il comitato scientifico, a quanto risulta, si era anche spinto a chiedere una manutenzione degli impianti che consentisse di essere pronti ad affrontare l’estate. Ebbene: cosa è stato fatto? Cosa è mancato? Le risorse erogate erano adeguate al bisogno ambientale?»

«Dagli enti interessati alla gestione della laguna vogliamo per il futuro un dettagliato planning di interventi necessari, di quelli previsti e delle risorse che assorbiranno con tanto di informazioni sulla loro effettiva disponibilità di cassa – conclude Marrini -. Vogliamo che tutto sia reso pubblico e trasparente, in maniera che i cittadini siano messi in condizione di verificare i vari passaggi operativi a tutela dell’ambiente lagunare ma anche del circuito economico che esso genera sul territorio».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.