Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti dalla Calabria. Mugnai: «A Grosseto il danno e la beffa. Strillaie sovradimensionate»

Il Capogruppo di Forza Italia Stefano Mugnai ha pronta un’interrogazione. «Dalla Regione vogliamo capire la convenienza dell’operazione»

FIRENZE –  «Se mai ce ne fosse stato bisogno, l’accordo stretto dalla Regione Toscana con la Calabria che implica il conferimento all’impianto delle Strillaie di 182 tonnellate di rifiuti indifferenziati è la prova provata della gigantiasi di quell’impianto rispetto al fabbisogno territoriale. Ma noi di questo prendiamo atto. Ciò di cui non ci capacitiamo è che, a fronte di ciò, non si sia stati in grado di contenere le tariffe tanto da regalare a Grosseto la maglia nera per quanto riguarda ad esempio la Tari»: a parlare così è il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai, che interviene nel dibattito innescato dal prossimo consistente arrivo di spazzatura dalla Regione Calabria alle Strillaie.

«Quanto a politiche dei rifiuti – rincara Mugnai che sta preparando su questo un’interrogazione alla giunta regionale – Grosseto e la Maremma hanno il danno di aver investito una quantità di risorse in un impianto sovradimensionato e la beffa delle tariffe più care della Toscana, se non dell’intero centro Italia. Non si capisce come i nostri amministratori siano riusciti a centrare cotanto obiettivo. Per questo – conclude Mugnai – nell’interrogazione che ho predisposto chiederò a Rossi & C quale sia la convenienza dell’accordo sottoscritto. Se fosse solo quello di non scendere sotto la soglia di smaltimento in cui scattano le penali, tutte a carico dei cittadini, è ovvio che si renderebbe necessario riconfigurare in maniera prospettica le strategie legate alle politiche dei rifiuti. Noi lo sospettavamo da tempo. Ora vogliamo chiarezza».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.