Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giacomarro prova a plasmare il Grifone: «Per ora sono soddisfatto»

ROSELLE – Il risultato non è dei migliori, ma in prove come queste non conta, a maggior ragione se si tratta di un allenamento. Per questo il mister del Grosseto, Domenico Giacomarro, resta sereno anche se ai punti i biancorossi hanno incassato un 3-2 dal Roselle. «E’ stata una buona sgambatura dopo soli 6 giorni di lavoro – spiega il tecnico del Grifone -, è normale che sia così, siamo in una fase evolutiva. Gli errori ci stanno, tutte le reti incassate si sono originate da qualche sbavatura difensiva, ma ritengo che comunque abbiamo fatto bene, mandando in campo, nel primo tempo, ben 6 under. Abbiamo giocato a calcio in maniera propositiva e vedere questo atteggiamento dopo così poco tempo è confortante».

Il tecnico attende comunque rinforzi dal mercato e nuovi arrivi, soprattutto perché l’aspetto under sembra un po’ preoccupare. «Sappiamo che c’è qualcosa da sistemare, dobbiamo prendere ancora due difensori, uno o due attaccanti e un portiere giovane – precisa il mister -. Al momento non abbiamo fretta, sappiamo che tra poco ci saranno i saldi e poi siamo il Grosseto, una piazza appetibile. Sistemeremo le cose, al momento non è un problema, l’importante è essere pronti il 6 settembre, con gli under grintosi, qualche innesto e ci possiamo divertire».

Intanto però è arrivato l’attaccante Palumbo che per Giacomarro è come un amuleto: «E’ stato con me per tre anni, è uno sa fare gol, su questo non c’è dubbio, ma è anche un giocatore che sa fare gruppo. Da lui mi aspetto questo, né più né meno».

Se Giacomarro si dichiara soddisfatto, a maggior ragione Michele De Masi, allenatore del Roselle, può ritenersi contento delle cose che la sua squadra ha fatto vedere sul campo: «La società ha chiesto un campionato di assestamento in categoria, quello è il nostro obiettivo – precisa il mister dei termali -, se poi verrà qualcosa in più lo prenderemo. Per ora posso dire che la squadra prima ancora che da giocatori è composta da calciatori veri. E’ stato importante riconfermare lo zoccolo duro della squadra che nella passata stagione ha vinto campionato e coppa Toscana».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.