Per il Grosseto c’è l’entusiasmo della piazza. «Sembra di essere al sud» fotogallery

GROSSETO – Sono le 19.3o quando il pullman che trasporta giocatori, staff tecnico e dirigenziale dell’F.C Grosseto, fa il suo ingresso in piazza Duomo. Da circa mezz’ora i tifosi biancorossi stanno attendendo con curiosità l’arrivo della nuova squadra, accolta subito dai cori di incitamento. Tra i primi a scendere il tecnico Domenico Giacomarro, poi tra due ali di folla tutti i componenti della società raggiungono le scalinate del Duomo. Il Grosseto si presenta così, raccogliendo applausi e cori da parte della piazza gremita di sostenitori.

I cori sovrastano qualsiasi voce, qualsiasi presentazione, ma non servono molte parole, quel che conta è che il nuovo Grifone è qui. Il presidente Massimiliano Pincione non parla, ma osserva divertito e saluta i tifosi. A prendere la parola sono il tecnico Giacomarro, il responsabile dell’area tecnica Rodolfo Mirri e quello dell’area marketing Paolo Iapaolo. Nessun proclama ma tanta tranquillità, mentre anche il sindaco Emilio Bonifazi e il vice Paolo Borghi hanno parole di elogio per l’avventura che sta per cominciare.

«Sembra di essere al sud per l’entusiasmo della piazza – dice Domenico Giacomarro -. Fa piacere vedere che così tante persone ci sono vicino. Stiamo lavorando e cerchiamo di fare il nostro meglio». La squadra intanto sfila e si presenta. Ragazzi molto giovani che negli occhi mostrano da un lato un po’ di timore, dall’altro tanta grinta e voglia di fare. Sarà il campo a giudicare se riusciranno a indossare la maglia biancorossa anche in campionato. Intanto i cori proseguono fino ai saluti finali, La piazza risponde presente e saluta il nuovo corso del Grosseto calcio, in attesa di vedere la squadra all’opera.

Commenti