Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza a Barbanella, a settembre via ai lavori: isole e cordoli salvapedoni

GROSSETO – Isole salvapedoni ai principali attraversamenti pedonali e interventi sui sensi di marcia di alcune strade limitrofe. È parte degli interventi che il Comune farà su via Giusti nel quartiere di Barbanella a Grosseto. Questo è quanto è emerso dall’incontro di questa mattina, presso gli uffici della Polizia Municipale tra l’assessore alla Mobilità Arsenio Carosi, accompagnato dai tecnici comunali e dal Comandante della Municipale, Felice Carullo, e la delegazione di residenti della zona di via Giusti che avevano raccolto le firme nei giorni scorsi.

“E’ stato un incontro costruttivo e teso alla massima collaborazione – ha spiegato l’assessore Carosi – nel quale abbiamo presentato una serie di interventi che rientrano in un piano complessivo che avevamo già messo in piedi per alcune zone cittadine oltre a quella di via Giusti, come via della Pace, via Giulio Cesare, via Cimabue, via della Repubblica e altre ancora; scelte nate proprio per ridurre la percezione di insicurezza che strade di una certa importanza e dimensione possono trasferire ai pedoni”.

“Si prevede quindi il rapido posizionamento di isole salvapedoni negli attraversamenti pedonali principali e anche un intervento sui sensi di marcia di alcune vie limitrofe per risolvere criticità relative agli incroci. Inoltre – ha aggiunto Carosi – abbiamo colto l’occasione per mostrare i dati registrati con i nostri laser su velocità e flussi di traffico; dati che – ha concluso – pur confermando l’assenza di grandi criticità o di emergenze legate alla sicurezza sulla strada in questione, hanno comunque sottolineato l’importanza di dare ordine e razionalità agli spazi pubblici lungo un’arteria ampia, trafficata e inserita in un contesto urbano intensamente popolato”.

“Gli interventi sulla via cominceranno a settembre – afferma il comitato di cittadini che ha raccolto le firme – realizzando delle isole pedonali “salvagente” sull’attraversamento pedonale in prossimità del sottopassaggio ferroviario, su quello davanti a piazzale de Amicis e su quello davanti ai portici nella zona centrale di via Giusti. Per quello che riguarda i due attraversamenti che all’altezza della ciclabile cominciano con uno scivolo per i disabili ma terminano uno su un palo dell’illuminazione e uno su un muretto, l’ingegner Guerrini ci ha informato di aver già chiesto l’intervento del settore manutentivo”.

“Nell’attesa di vedere iniziare i lavori, esprimiamo soddisfazione per la risposta data dall’amministrazione comunale ai cittadini che si sono attivati attraverso la petizione. Unico rammarico – concludono Matteo Della Negra, Roberto Carlettini e Bruno Toncelli – il diniego espresso alla possibilità di registrare in video l’incontro che sarebbe stato destinato alla pubblicazione su internet e che avrebbe reso possibile, a tutti i firmatari la petizione, di avere un riscontro personale di quanto discusso e concordato in sede di riunione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.