Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Scansano festa medievale con Giubilanza: tutti a costruire il drago

Più informazioni su

SCANSANO – Si aprono il 14 agosto e proseguono fino alla notte del 16 agosto i festeggiamenti di “Giubilanza”, la festa dal sentore medievale che ogni anno si svolge a Scansano organizzata dalla Antica Contrada del Dentro.

Giubilanza, perché l’intenzione è quella di posare lo sguardo su quella parte luminosa che il periodo medievale ha lasciato con i suoi misteri, invenzioni, arte e musica per affermare con gioia che “un periodo apparentemente oscuro può essere fonte di nuovi fermenti e creazioni”.

Per questo la festa di Giubilanza è sempre più si dedica all’arte in ogni suo aspetto, dal teatro alla danza, ai laboratori creativi per bambini e per adulti… ed ovviamente ai giochi in quanto momento di condivisione, incontro e gioia.

Il 14 agosto tutti sono invitati a partecipare alla costruzione di un grande Drago che diverrà il simbolo della Giubilanza di questo anno, proprio nell’ottica del “creare insieme”, nell’unire le diversità” per dar vita a qualcosa di nuovo…forte come un drago che porta con se il fuoco della conoscenza e della passione per la vita.

Ed a proposito di passione, in serale, lo spettacolo della Compagnia Chicchi d’Arte, ci farà sorridere e poetare sul tema dell’amore, con lo spettacolo serale alle ore 22:00 “Nei secoli dei Secoli…Strange Love”, rivisitando le più famose coppie della storia e riconoscendosi un po’ in ogni uomo e donna innamorato che ancora sogna e cerca di capire il mistero dell’amore.

Ogni giorno, Giubilanza ospiterà la Compagnia Teatrale del Teatro Studio, che con la poesia e l’amore per l’arte che li caratterizza da anni, allieteranno i vicoli del paese con Giullarate, poesie, novelle, racconti e ballate….e che porteranno in scena, la sera del 15 agosto alle ore 22, lo spettacolo teatrale “Mistero Buffo” liberamente tratto da Dario Fò.

Il Teatro Studio, per questa edizione di Giubilanza, irrompe in strada con l’obbiettivo di   coinvolgere emotivamente il pubblico e di offrire un’occasione per conoscere quello che è stato, nello stile e nei contenuti, il teatro nelle sue forme popolari medievali: il teatro per la gente e tra la gente. Propone divertimento, satira, verità, comicità sfacciata e dissacrante, commozione, momenti di poetica umanità.

Lo fa presentando una serie di scene tratte da Mistero Buffo, scelte per la forza espressiva con cui gli attori si impongono al pubblico, per la graffiante comicità, per la satira pulsante, ma anche per i toni poetici, simbolici ed umani che caratterizzano questo esempio di teatro popolare, ancora perfettamente in grado di comunicare col presente.

Il 16 agosto sarà la volta dei poetici e buffi burattini della Compagnia Teatrale Saltapalchi con “Gigino e la Strega Inquinamonda”, uno spettacolo divertente per bambini ed adulti per riflettere sul tema assai importante di un bene prezioso come quello dell’acqua. Ed a seguire concerto e danze con il gruppo di musiche medievali i “Gratulantes”.

Dalle ore 10:30 fino a notte, Giubilanza vi aspetta con il mercato medievale ed i suoi artisti itineranti, le locande dove gustare cibi della tradizione maremmana, le mostre d’arte ed in particolare i dipinti del “bestiario medievale” creati dalla acquarellista Paola Svetoni, i giovani tamburini, gli arcieri che vi faranno provare le tecniche del tiro con l’arco storico, il fascino dell’Arte della Spada Occidentale con esibizioni improvvisate e con momenti in cui poter apprendere alcune tecniche, le allegre melodie dei musici e le danze in cerchio a cui tutti possono partecipare liberamente e che ogni anno regalano momenti di divertimento intenso.

E tra un sorso di vino morellino e birra fresca, i cuori si rallegreranno nei giochi che verranno proposti nel pomeriggio tra cui “il Tornei degli Elfi e dei Giganti” nel quale genitori e figli potranno sfidarsi a suon di risate, e i “Ludi Giganti” tra cui il Giuoco dell’Oca e Filottus.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.