Quantcast
Cultura

Al festival di Cima arriva il grande jazz internazionale con artisti dal Mali e dagli Usa

pianoforte_musicamod

PORTO ERCOLE – Sarà il jazz internazionale a dominare la scena del penultimo concerto del Festival “Musica in libertà”, organizzato dalla Fondazione Cima. Bellissima la location della serata di domenica 2 agosto, la suggestiva piazza Santa Barbara di Porto Ercole che, a partire dalle ore 21.45, ospiterà un trio eccezionale composto da Baba Sissoko, Famadou Don Moye e Antonello Santis.

I primi due arrivano rispettivamente dal Mali e da Rochester in Nord America ed hanno in comune la volontà di rievocare l’esperienza degli anni ’60, vissuta in prima persona del più anziano Don Moye quando, con il celebre Art Ensemble of Chicago, si fece reinterprete del free jazz, simbolo della rivolta nera, in chiave decisamente originale.

Tra i due, il pianista e fisarmonicista sardo Antonello Salis che ha la particolarità di suonare ad orecchio. La presenza di Salis completa nel modo migliore il trio dato che, pur di origini europee, riesce ad improvvisare ogni tipo di jazz.

La vendita di biglietti per la serata avviene direttamente in piazza ed il costo è di 15 euro per l’intero e 8 euro per il ridotto, destinato ai ragazzi sotto i 25 anni.

commenta