Quantcast

Contro le “cicche” in mare: sulle spiagge della Maremma in regalo i posacenere tascabili

MAREMMA – Toccherà anche le spiagge della Maremma e dell’arcipelago toscano l’iniziativa promossa da Marevivo per proteggere il mare dall’abbandono dei mozziconi. La regione Toscana partecipa con 32 spiagge all’iniziativa nazionale, giunta alla settima edizione, che prevede, nello stesso weekend, 1 e 2 agosto, la distribuzione di 120.000 posacenere su oltre 450 spiagge italiane, comprese le Aree Marine Protette.

In Maremma le spiagge nelle quali saranno distribuiti i posacenere tascabili sono quelle di Capalbio, Porto Ercole, Albinia, Talamone, Castiglione della Pescaia, Fonteblanda, Punta Ala, Giglio Campese e Giannutri.

“Non solo prova costume – dicono da Marevivo – ma anche prova di buona educazione e sensibilità ambientale. Non solo il momento per dare il meglio di sé dal punto di vista della linea. Ma anche la stagione per dare il nostro piccolo, grande contributo per la tutela delle spiagge e la salvaguardia del mare. E allora, insieme a costume e crema solare, per affrontare l’estate che ormai entra nel vivo, non possiamo fare a meno delle nostre migliori abitudini. Come quella, ad esempio, di tenere sotto l’ombrellone un posacenere sempre a portata di mano, dove riporre i mozziconi senza abbandonarli sulla spiaggia. Evitando, quindi, che finiscano in mare».

Il nome della campagna è “Ma il mare non vale una cicca?” e come ogni anno vede tra i promotori oltre a Marevivo anche JTI (Japan Tobacco International), con il supporto del Sindacato Italiano Balneari, il sostegno del Corpo delle Capitanerie di Porto e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Testimonial dell’edizione 2015 è Federica Pellegrini, oro olimpico a Pechino 2008 e prima nuotatrice italiana a vincere la medaglia dal metallo più prezioso ai Giochi, che dopo aver dimostrato un feeling davvero speciale con il mondo dell’acqua ha deciso di sostenere la campagna, condividendo l’impegno di Marevivo a difesa del mare italiano.

Commenti