Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prodotti fitosanitari ecco i corsi per prendere il patentino. Obbligatori da novembre, sanzioni da 20 mila euro

GROSSETO – Il patentino e il corso di formazione sono gli strumenti obbligatori previsti dal piano d’azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. In primo luogo interessano quanti hanno a che fare con i vari prodotti a livello professionale, a prescindere dalla loro classificazione ed etichettatura di pericolo. In particolare, chi nel corso della propria attività lavorativa si trova ad acquistare, vendere, maneggiare e utilizzare tali prodotti necessari per difendere le piante dai diversi organismi nocivi. Dal 26 novembre 2015 è obbligatorio per legge essere in possesso del “Certificato di abilitazione all’acquisto e all’utilizzo dei prodotti fitosanitari”.

Confindustria, ha deciso di attivare, quindi, tutti i corsi previsti dalla nuova normativa per favorire chi rischia di trovarsi non in regola alla scadenza del 26 novembre. Sono quattro i percorsi formativi previsti che partiranno da settembre:

• Utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari della durata di 20 ore
• Aggiornamento per Utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari della durata di 12 ore
• Distributori di prodotti fitosanitari della durata di 25 ore
• Aggiornamento distributori di prodotti fitosanitari della durata di 12 ore

I corsi di base e di aggiornamento per tutti i soggetti interessati riguarderanno la legislazione nazionale e comunitaria relativa a tali prodotti ed alla lotta contro gli organismi nocivi, i rischi connessi, le strategie di difesa integrata e di contenimento biologico delle specie nocive, la valutazione comparativa tra i fitosanitari con minori effetti sulla salute e sull’ambiente, nonché le misure per la riduzione dei predetti rischi. Alla fine di tutti i percorsi formativi, dopo il superamento di una verifica di apprendimento, verrà rilasciata la certificazione obbligatoria.

Le sanzioni, particolarmente onerose, vanno da un minino di 1000 euro ad un massimo di 5000 euro per il mancato possesso del patentino da parte del personale dei punti vendita e da 5 a 20mila euro per l’esercizio di vendita che non abbia il certificato di abilitazione (rilasciato ai soli diplomati o laureati in discipline agrarie, forestali, biologiche, ambientali, chimiche, mediche e veterinarie, purché abbiano frequentato con valutazione positiva i corsi di base).

Per avere informazioni riguardo ai corsi rivolgersi a Confindustria Toscana Sud – Delegazione di Grosseto in via Monterosa, 196 , oppure telefonare al numero 0564/468811 o inviare un email a segreteria@confindustriagrosseto.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.