Regolamento urbanistico, Stella risponde a Forza Italia «Non sanno di cosa si parla»

SCARLINO – «Mi sembra veramente strano che si parli di questioni importanti sullo sviluppo del territorio senza sapere di cosa si parla». Così il sindaco di Scarlino, Marcello Stella, risponde a Forza Italia che parlava di “piano regolatore non conforme”.

«Il Piano regolatore non esiste più – precisa Stella -, e il Regolamento urbanistico, oggi chiamato Piano operativo, non è stato certo approvato un anno fa come viene erroneamente detto né è uno strumento propedeutico al Regolamento edilizio, così come, di conseguenza, non è stato bloccato dalla Regione. Lo scorso anno, il 23 gennaio 2014, venne approvata una variante al Regolamento urbanistico per il Piano complesso che ad oggi è in vigore ed è tutt’altra cosa rispetto al Regolamento urbanistico complessivo».

«Non ci risulta che sia giunto a una commissione edilizia regionale, anche perché quest’ultima non esiste – prosegue Stella -. I lavori e la procedura per il Regolamento urbanistico non sono affatto sospesi e dopo l’avvio del procedimento siamo nella fase dei contributi dei cittadini, della partecipazione, della verifica di adeguatezza alle nuove normative del Piano di indirizzo territoriale. Il nuovo R.U. dovrà essere ovviamente formato in conformità alle nuove leggi».

«Non ci sono costi aggiuntivi e ribadisco che negli ultimi tre anni è stato approvato il Piano Strutturale, la Variante al RU e l’avvio del procedimento per il nuovo RU. Non è la prima volta che Forza Italia inciampa su argomenti così importanti, che vengono trattati senza la minima conoscenza della materia e sulla base di informazioni distorte e incomplete, oltre che strumentali… il bilancio di previsione sarà depositato nei termini e successivamente approvato – conclude Stella -, come del resto sta avvenendo in moltissimi altri Comuni a causa delle nuove normative».

Commenti