Quando le tradizioni tornano protagoniste: ecco il secondo weekend di Tradenda Folk Festival

SORANO – Le tradizioni popolari protagoniste assolute anche per questo secondo ed ultimo weekend di Tradenda Folk Festival, evento itinerante delle tradizioni popolari. Dopo il successo dei primi due giorni, che si sono svolti a Montebuono e a San Quirico di Sorano, il Tradenda sbarca venerdì 17 luglio a Castell’Ottieri, sabato 18 luglio a San Giovanni delle Contee e domenica 19 luglio a Castel Montorio, affascinante cornice medievale, immersa nel verde incontaminato della Toscana più meridionale.

Venerdì 17 Castell’ Ottieri dunque inaugurerà il secondo weekend di kermesse folkloristica con l’apertura del mercatino artigianale e la presentazione del libro, a partire dalle 17.30, de “I mangiarini della miseria” a cura di Andrea Martini e Lucia Pugliese, edizioni Il Pozzo di Micene. Sarà una presentazione dinamica, alternata da parole, descrizione di ricette antiche e inframezzi musicali a cura di Corrado Re, cantante della band folk, “I tre pazzi avanti”. La serata proseguirà con la degustazione di piatti tipici locali, dove sarà possibile degustarli sotto la rocca medievale di Castell’Ottieri. Alle ore 22.00 il concerto di musica live dei “Tre pazzi avanti”, cantautorato italiano, musica d’autore e folk italiano.
Sabato 18 luglio sarà il giorno di San Giovanni delle Contee, frazione del comune di Sorano, al confine con la regione Lazio e la regione Umbria, dove si incontrano le crete senesi e il bosco molto più selvaggio della Toscana meridionale. Il pomeriggio inizierà con i laboratori per i più piccoli dal titolo “Famoli dai… Formaggi, cicatelli e pici”. I bambini potranno imparare a fare il formaggio e a maneggiare la pasta. A partire dalle ore 18.00, all’ombra dell’ultimo sole, inizierà lo stage di balli tradizionali dell’Italia centrale, quindi saltarelli, scotis, quadriglie, tresconi. Si tratterà di un corso pratico aperto e dove sarà possibile apprendere le tecniche base di danze tradizionali. A seguire degustazioni piatti tipici locali e concerto musica live di Sonidumbra. balli e musiche popolari dell’Umbria e dintorni.

Domenica 19 luglio la giornata conclusiva. Per la prima volta in otto edizioni tutte le associazioni culturali organizzatrici del Tradenda Folk Festival, si incontreranno a Castel Montorio per una giornata ricca di eventi. A partire dalle ore 8.30 inizierà la camminata o pedalata con i custodi delle vie cave, un trekking alla scoperta del territorio. Ore 16.00 esposizione concorso fotografico “Il cibo dalla terra alla Tavola” e laboratorio di preparazione con prodotti del presidio Slow Food del dolce “Sfratto de Goym”. Per tutto il pomeriggio Slow Food, Pitigliano e Colli di Maremma sarà a disposizione, con un proprio gazebo per dialogare sul tema della biodiversità agraria. Alle ore 16.30 il corpo bandistico Santa Cecilia di Onano inaugurerà la seconda edizione di “Ludicando” palio dei giochi popolari. A seguire il “bingo” e la degustazione di piatti tipici locali. La serata si concluderà con “Emilio e Valentina” e la premiazione del concorso fotografico.

l Tradenda Folk Festival è nato con la volontà di fare sinergia tra le piccole frazioni del comune di Sorano e di tramandare l’enorme bagaglio culturale dell’intero territorio.

Commenti